"Pellegrini si cura con cannabis": maestro di musica detenuto da 50 giorni. Gli appelli

01 agosto 2016 ore 9:44, Andrea De Angelis
La cannabis continua a far parlare di sé. Ad una settimana dall'arrivo (storico, mai era successo in Italia) di una legge sulla legalizzazione del consumo di cannabis nello Stivale, la cronaca racconta di un caso legato invece alla cannabis per uso terapeutico che sta facendo discutere l'opinione pubblica e gli addetti ai lavori. 

Fabrizio Pellegrini, 47 anni, pianista, attore e pittore da tempo senza reddito, dallo scorso 11 giugno è tornato in cella. Nel carcere di Chieti. Gli hanno trovato cinque vasetti di cannabis sul davanzale di casa: le cresceva per provare a lenire il dolore, insopportabile, che gli provoca la fibromialgia.  La sua patologia è detta sindrome di Atlante, dalla figura mitologica costretta a tenere la terra sulle proprie spalle."Posso definirmi scheletrico, ma anche questi pochi chili sono un peso insopportabile per la mia colonna vertebrale", ha detto come raccontato da Repubblica. Ora, però, è di nuovo in carcere. 

'Pellegrini si cura con cannabis': maestro di musica detenuto da 50 giorni. Gli appelli
Tantissimi gli appelli affinché lo Stato gli dia ciò di cui ha bisogno. Il primo, come riporta il Corriere, è stato Andrea Trisciuoglio, segretario dell’associazione LaPiantiAmo, affetto da sclerosi multipla. Ha sospeso la sua terapia a base di cannabinoidi per chiedere la scarcerazione di Pellegrini. Insieme a lui digiuna da giorni Norberto Guerriero, dell’associazione radicale foggiana Mariateresa Di Lascia. E con lui altri, radicali e non solo. A favore di Pellegrini si sono spesi in Parlamento Luigi Manconi e Pippo Civati. Ieri si è aggiunto, dal suo blog, Roberto Saviano (che ha sottolineato come 500 euro sono "una cifra che pochi possono permettersi"). Tra le richieste, un intervento del ministro della Giustizia Andrea Orlando e della Salute Beatrice Lorenzin. I Radicali italiani hanno lanciato un appello con raccolta firme.



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]