Olimpiadi 2016 a Rio, indiscrezioni su apertura e "giallo" dell'ultimo tedoforo

01 agosto 2016 ore 12:11, Lucia Bigozzi
Il count down su Rio de Janeiro è iniziato. Venerdì è il gran giorno dell’apertura dei Giochi Olimpici, edizione numero 31. Fino al 21 agosto la metropoli brasiliana diventa un mega-villaggio globale con atleti, squadre e turisti in arrivo da tutto il mondo. E il mondo guarda al Brasile, ma ancora resta top secret il dettaglio della cerimonia che molto attendono come l’evento clou della rassegna sportiva, quanto meno quello più suggestivo. C’è un italiano ai comandi della scenografia dei Giochi Olimpici carioca: si chiama Marco Balich, originario di Venezia, ed è lui l’Executive Producer. Nella sua storia professionale c’è già un evento di tutto rilievo al quale ha lavorato e il cui risultato è stato molto apprezzato a livello nazionale e internazionale: le Olimpiadi  Invernali di Torino 2006, ma è sempre lui ad aver “firmato” l’idea dell’Albero della Vita che ha raccontato al mondo l’Expo 2015 di Milano. 

Olimpiadi 2016 a Rio, indiscrezioni su apertura e 'giallo' dell'ultimo tedoforo
Dove sarà la location dell’apertura? Quella c’è già ed è l’Estadio Jornalista Mário Filho, ovvero lo storico Maracanà e qui i “registi” sono Fernando Merelles, Daniela Thomas e Andrucha Wasddington. I
ntanto la fiaccola olimpica si sta avvicinando a Rio de Janero. Il “fischio” d’inizio scatterà alle 20.00 locali, quando in Italia sarà l’1.00 di notte del sabato 6 agosto. Lo spettacolo sarà trasmesso in chiaro e la Rai lo diffonderà in diretta tv: ci sarà la tradizionale sfilata delle nazioni che prendono parte di Giochi con i rispettivi portabandiera a sventolare i vessilli del Paese in competizione. L’Italia sfila con Federica Pellegrini ad innalzare il tricolore davanti agli atleti impegnati in tutte le discipline olimpiche. La “passerella” sarà aperta dalla Grecia che il mondo riconosce come patria indiscussa delle Olimpiadi, a seguire le altre nazioni in rigoroso ordine alfabetico. Poi sarà il momento dell’ingresso nello stadio Maracanà dell’ultimo tedoforo che consegnerà la torcia olimpica: anche sull’identikit dell’atleta resta per ora il massimo riserbo; si sa solo che come da clichè a impugnare la torcia sarà una personalità dello sport brasiliano e sono in molti a ritenere che, alla fine, l’”uomo misterioso” potrebbe essere il campione di calcio di tutti i tempi Pelè. 
Olimpiadi che vai, mascotte che incontri. In Brasile saranno due: Vinicius e Tom. Due personaggi i cui nomi sono stati indicati e scelti attraverso una selezione popolare sul web e il rimando è a due grandi artisti molto amati nel Paese carioca e non solo: Vinícius de Moraes e Antônio Carlos Jobim, due celebri musicisti. Vinicius è un animaletto di colore giallo che ha i connotati di un felino, mentre Tom è una pianta dai colori verde e azzurro. Sono il segno dei colori della flora e della fauna brasiliana. Non potevano mancare gli account su Twitter per chi intende “cinguettare” con loro: @ViniciusRio2016 e @TomRio2016.

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]