La “resistenza” della Juve (con o senza arbitri): Chiellini attende il suo 25 aprile

01 aprile 2016 ore 11:23, Adriano Scianca
La “resistenza” della Juve (con o senza arbitri): Chiellini attende il suo 25 aprile
Giorgio Chiellini aspetta con insistenza il 25 aprile. Non c'entrano niente gli anniversari storici, però, anche se la scadenza attesa dal difensore della Juve ha a che fare con la resistenza: quella che i bianconeri hanno dimostrato sin qui, con una serie di vittorie consecutive impressionante, e che i ragazzi di Allegri dovranno ancora tirar fuori per conquistare il quinto scudetto consecutivo. Il tornate decisivo ci sarà proprio in quel fine settimana: “Lo scudetto si deciderà verosimilmente tardi, dopo il weekend del 24-25 aprile, quando noi andremo a Firenze e il Napoli farà visita alla Roma. Allora sì, avremo dei risultati quasi definitivi”. 

Ma non parlate al roccioso difensore bianconero di favoritismi arbitrali. In una stagione in cui la Juve ha conquistato tutti con la sua clamorosa rimonta dopo l'inizio stentato, il tema degli arbitri presuntamente filo-juventini è rimerso dopo l'ultimo derby della Mole. Chiellini, però, non ci sta: "Sono solo chiacchiere per vendere i giornali e alimentare le trasmissioni televisive - dichiara il calciatore juventino ai microfoni di Sport Mediaset - La Juve ha dimostrato di essere la più forte in campo e di meritare la vetta della classifica. Gli avversari non mollano, sta a noi tenerli più distanti possibile". 

Ma intanto c'è da pensare all'Empoli, prossima avversaria della Juventus. Contro i toscani proprio Giorgio Chiellini potrebbe fare il suo rientro in campo dopo due mesi di calvario legati ad un infortunio al polpaccio e fare coppia al centro della difesa con l’ex di giornata Rugani. Allegri dovrà fare i conti con gli squalificati Bonucci, Khedira e Sandro oltre che con gli acciaccati Barzagli, Marchisio e Dybala.



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]