Serie A, 31esima giornata: programma, orari e probabili formazioni

01 aprile 2016 ore 11:56, Micaela Del Monte
Dopo la sosta per la Nazionale (e per Pasqua) ritorna la Serie A e la 31esima giornata vedrà partite importantissime non solo dal punto di vista della classifica. Infatti occhi puntati sul Derby di Roma, uno dei più importanti del nostro campionato nonostante quest'anno, come fu anche per quello d'andata, grandi assenti all'Olimpico saranno i tifosi in "sciopero" per via delle barriere installate all'interno delle Curve per questioni di sicurezza. Questioni che i sostenitori di Lazio e Roma non convincono affatto tanto che ormai da inizio stagione le due tifoserie tendono a disertare le partite giocate in casa. Dunque un Derby senza tifosi, ma questo non significa che la stracittadina non abbia importanza, infatti Spalletti deve continuare a far punti per mantenere il terzo posto valido per l'accesso alla Champions League attraverso i preliminari. La Lazio invece non ha nulla da chiedere, dopo l'eliminazione dall'Europa League per mano dello Sparta Praga la squadra messa in campo da Pioli non ha più obiettivi da raggiungere se non appunto la partita contro i rivali storici che regalerebbe almeno una piccola gioia ai tifosi biancocelesti.

Serie A, 31esima giornata: programma, orari e probabili formazioni
Per la vetta è ancora scontro tra Juventus e Napoli, le due squadre distano ancora solo tre punti il che rende importantissima qualsiasi partita per entrambi i club. La Vecchia Signora sabato sera affronterà l'Empoli con problemi di formazione soprattutto in difesa viste le assenze di Barzagli (infortunio) e Bonucci (squalifica e infortunio). Per il resto si preannuncia una partita assolutamente a senso unico, come probabilmente sarà quella dei partenopei che affronteranno l'Udinese alla Dacia Arena. Sarri dovrà continuare la rincorsa alla Juventus, ma la squadra allenata da Di Carlo fatica ancora a fare punti e questo ha portato il club piemontese a trovarsi in una posizione non proprio felice in classifica. Importante per l'Udinese dunque non sarà soltanto l'incontro con il Napoli, ma anche i risultati di altre partite come Carpi-Sassuolo di sabato pomeriggio e Chievo-Palermo di domenica. In fondo alla classifica infatti la battaglia è ancora tutta aperta e ogni punto è fondamentale per cercare di scappare dalla zona retrocessione. 

Altri incontri importanti per la zona bassa sono Genoa-Frosinone e Bologna-Verona. Le due squadre che giocheranno in trasferta infatti rischiano tanto, il Verona è ormai quasi con un piede nella serie cadetta, mentre il Frosinone ha ancora qualche possibilità per salvarsi. Fondamentale infatti sarà anche l'incontro con i liguri che ormai non hanno più nulla da chiedere a questo campionato. 


Sabato 2 aprile
18 Carpi-Sassuolo
20,45 Juventus-Empoli

Domenica 3 aprile
12,30 Udinese-Napoli
15 Genoa-Frosinone
15 Atalanta-Milan
15 Chievo-Palermo
15 Lazio-Roma
15 Fiorentina-Sampdoria
20,45 Inter-Torino

Lunedì 4 aprile
20,45 Bologna-Verona

Probabili formazioni:

Carpi (4-4-1-1): Belec; Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Pasciuti, Cofie, Bianco, Di Gaudio; Lollo; Mbakogu. All.: Castori
Sassuolo (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Duncan; Berardi, Defrel, Sansone. All.: Di Francesco

Juventus (4-4-2): Buffon Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Evra; Cuadrado, Pogba, Hernanes, Asamoah; Mandzukic, Morata. All.: Allegri
Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Zambelli, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski, Paredes, Croce; Saponara; Pucciarelli, Maccarone. All.: Giampaolo

Udinese (3-5-2): Karnezis; Heurtaux, Danilo, Felipe; Widmer, Kuzmanovic, Hallfredsson, Bruno Fernandes, Armero; Thereau, Zapata. All.: De Canio
Napoli (4-3-3): Gabriel; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. All.: Sarri

Genoa (3-4-3): Perin; Munoz, De Maio, Izzo; Rincon, Dzemaili, Rigoni, Gabriel Silva; Laxalt, Pandev, Suso. All.: Gasperini
Frosinone (4-3-3): Leali; Rosi, Blanchard, Ajeti, Pavlovic; Sammarco, Gori, Kragl; Tonev, D. Ciofani, Dionisi. All.: Stellone

Atalanta (4-3-3): Sportiello; Masiello, Toloi, Paletta, Dramè; Cigarini, De Roon, Kurtic; Diamanti, Pinilla, Gomez. All.: Reja
Milan (4-4-2): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Honda, Bertolacci, Montolivo, Bonaventura; Bacca, Luiz Adriano. All.: Mihajlovic

Chievo (4-3-1-2): Bizzarri; Cacciatore, Spolli, Cesar, Gobbi; Castro, Radovanovic, Rigoni; Birsa; Floro Flores, Meggiorini. All.: Maran
Palermo (4-1-4-1): Sorrentino; Struna, Gonzalez, Andelkovic, Lazaar; Jajalo; Quaison, Brugman, Hiljemark, Trajkovski; Vazquez. All.: Novellino

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Mauricio, Bisevac, Hoedt, Braafheid; Cataldi, Biglia, Parolo; Candreva, Matri, Felipe Anderson. All.: Pioli
Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Rüdiger, Manolas, Digne; Pjanic, Nainggolan, Keita; Salah, Perotti, El Shaarawy. All.: Spalletti

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Roncaglia, Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Badelj, Vecino, Alonso; Tello, B. Valero; Babacar. All.: Sousa
Sampdoria (3-4-2-1): Viviano; Cassani, Ranocchia, Moisander; De Silvestri, Fernando, Soriano, Dodò; Alvarez, Correa; Quagliarella. All.: Montella

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo; Medel, Brozovic; Eder, Ljajic, Perisic; Icardi. All.: Mancini
Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Jansson, Moretti; Zappacosta, Acquah, Vives, Baselli, Bruno Peres; Belotti, Maxi Lopez. All.: Ventura

Bologna (4-3-3): Mirante; Ferrari, Oikonomou, Maietta, Masina; Taider, Diawara, Donsah; Giaccherini, Floccari, Rizzo. All.: Donadoni
Verona (4-4-2): Gollini; Gilberto, Moras, Helander, Pisano; Wszolek, Marrone, Ionita, Siligardi; Pazzini, Toni. All.: Delneri

Classifica:
Juventus 70
Napoli 67
Roma 60
Inter 55
Fiorentina 55
Milan 49
Sassuolo 45
Lazio 42
Chievo 38
Bologna 36
Empoli 36
Genoa 34
Torino 33
Atalanta 33
Sampdoria 32
Udinese 31
Carpi 28
Palermo 28
Frosinone 27
Verona 19
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]