Effetto Bruxelles sui taxi a Roma: più italiani, meno turisti

01 aprile 2016 ore 14:52, intelligo
'Effetto Bruxelles' a Roma e sui servizi pubblici. Cambia faccia il settore taxi. 

Se il Giubileo non ha sortito gli effetti sperati, gli ultimi attacchi nel cuore dell'Europa hanno avuto conseguenze pesanti nella Capitale anche sul lavoro dei tassisti, quantificabili, secondo una stima che fa all'Adnkronos Alessandro Atzeni di Uil trasporti settore taxi, "in un calo generale di circa il 20-30%". "Anche a Pasqua c'è stata poca affluenza, rispetto allo scorso anno stimiamo un calo intorno al 40%", aggiunge.

Effetto Bruxelles sui taxi a Roma: più italiani, meno turisti
"Se gli eventi giubilari sono stati una delusione dal punto di vista dell'affluenza, probabilmente a causa della paura del terrorismo - dice Atzeni - dopo i fatti di Bruxelles c'è stata una flessione di turisti, anche per quanto riguarda i trasferimenti dall'aeroporto verso la città". In aumento, invece, secondo Atzeni, i cittadini italiani che si servono dei taxi. "Da questo punto di vista c'è una piccola inversione di tendenza: molti per timore di attentati preferiscono prendere il taxi piuttosto che i mezzi pubblici". Ma preoccupazione c'è anche tra gli stessi tassisti. 
"Anche noi come operatori di servizio pubblico locale abbiamo visto come si sono verificati gli attentati, alcuni attentatori si sono serviti dei taxi per gli spostamenti - spiega Atzeni - Un paio di mesi fa abbiamo partecipato a un corso anti-terrorismo dedicato a noi, alle forze di polizia e agli operatori Atac, a breve ci sarà un secondo step. E' chiaro che noi siamo particolarmente esposti al pericolo, perché lavoriamo nei luoghi di maggiore interesse turistico, ma si va avanti".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]