Bruzzone: "Chi mette 'mi piace' allo status dell'omicida? Li andrei a prendere uno per uno"

01 dicembre 2014 ore 14:07, Adriano Scianca
Bruzzone: 'Chi mette 'mi piace' allo status dell'omicida? Li andrei a prendere uno per uno'
"Quelli che mettono 'mi piace' allo status in cui si annuncia l'omicidio? Io li andrei a prendere uno per uno". Non usa mezzi termini la criminologa Roberta Bruzzone nel commetare la vicenda di Cosimo Pagnani, il 32enne campano che ha scritto sui social network "Sei morta, tr...a" all'indirizzo dell'ex moglie prima di uccidere la donna a coltellate.E, intervistata da IntelligoNews, commenta così la tragica morte del piccolo Loris: "Se davvero il bambino era già stato vittima di abusi bisogna cercare nella sua cerchia di relazioni...". Bruzzone: un uomo uccide la ex moglie e si becca centinaia di "mi piace" su facebook. Come commentare? «Mi auguro che i "mi piace" altro non siano che una manifestazione becera di maschilismo della peggior risma. Mi auguro, insomma, che queste persone abbiano sottostimato la cosa. Certo, si tratta di un termometro affidabile di ciò che sta avvenendo in questo Paese». Ecco, cosa sta succedendo? «Il fatto che certi atteggiamenti siano tollerati e addirittura condivisi mi sembra un ulteriore segnale di allarme. Ci sono donne che sono minacciate di morte platealmente e nessuno si preoccupa di metterle al sicuro ma anzi tale atteggiamento viene caldeggiato. E' una cosa molto preoccupante». Si ipotizza anche che l'uomo possa aver scritto lo status su facebook dopo l'omicidio. «Non è chiaro. Il tono lascerebbe pensare che l'abbia fatto prima. E nel caso spero che questo valga come prova per la premeditazione». Resta l'impressione che la comunicazione sui social network spesso appiattisca tutto, che si parli di uccidere come si commenta il pranzo appena consumato... «Più che questo elemento, però, io in questo caso vedo l'omicidio come elemento di vanto. Evidentemente questo individuo sperava di riscuotere un certo successo. E, cosa ancor più inquietante, l'ha in effetti ottenuto». A quelli che hanno messo "mi piace" cosa direbbe? «Li andrei a prendere a casa uno per uno. Ci farei una bella chiacchierata, è evidente che qualche problema ce l'hanno...». Sull'omicidio del piccolo Loris si è fatta un'idea? «A quanto pare si sarebbe trattato di una morte per asfissia e si ipotizzano degli abusi sessuali. Sembra anzi che il bambino possa essere stato anche in passato vittima di abusi. Se questo venisse confermato, bisognerebbe cercare nell'ambito della cerchia di relazioni del bambino. Di più, in questo momento, mi sembra non sia il caso di dire».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]