Passaporti falsi (e armi), il mercato nero in Rete con gli sconti: è il "deep web"

01 dicembre 2015 ore 10:17, intelligo
Passaporti falsi (e armi), il mercato nero in Rete con gli sconti: è il 'deep web'
Anche i passaporti falsi hanno il loro mercato, e questo mercato fa pure gli sconti. Si chiama 'deep web' il "luogo" informatico di compravendita sulla Rete e se la persona è capace di muoversi al suo interno può procurarsene uno a 400 euro (se di un Paese extra Ue) o a 850 euro se serve di uno Stato comunitario. Ebbene sì c'è un listino prezzi. 

E oscilla. 

I PARAMETRI: costa di più il passaporto dotato di 'optional' come il chip biometrico. A Bergamo, Bardonecchia, Ancona, Catania e Palermo, effettuando controlli antiterrorismo è stato interrotto il business ed è la rivista online specializzata nel settore della sicurezza a darne notizia. Si chiama 'Analisidifesa', e spiega molto bene il web sommerso, non solo quello dei documenti falsi,ma anche quello delle armi. L'inchiesta analizza come "se si sa dove andare e quali indirizzi contattare, la cosa si può fare in pochi minuti". 

COME SI COMPRANO: Persone (magari sotto falso nome) e organizzazioni vogliono i bitcoin. 

Ma rimane il "problema dei tempi di attesa e della effettiva riuscita dell''affare', che non è garantita al cento per cento, ma sicuramente c'è chi è disposto a correre il rischio", dice Federico Bianchini, all'AdnKronos, collaboratore di 'Analisidifesa' e autore dello Studio. "E l'eventuale invio per posta dei documenti può beneficiare anche del recente boom delle spedizioni di acquisti online, con una maggiore possibilità di far passare inosservati i plichi".

DOVE SI PRODUCONO: "Turchia, Macedonia, Paesi Balcanici, Grecia", spiega sempre Bianchini. Guarda caso dove c'è transito (o traffico?) di migranti. I documenti contraffatti sono legati ovviamente alla richiesta di asilo o lo status di rifugiato politico, Come si fa a dimostrare se no di fuggire da una zona di guerra? Così. Oppure con documenti siriani alimentando così però "i trafficanti di esseri umani".

COME SI ENTRA NEL DEEP WEB: Attraverso browser Mozilla leggermente modificato, o usando un browser Tor. Il dominio è .onion. Tramite gli indirizzi indicizzati ed i motori di ricerca di Tor. Una volta dentro ecco i siti che a 400 euro regalano un passaporto o a 850 euro per il set completo passaporto, carta d’identità, patente norvegese. I timbri? E' possibile anche affrancare il documento con quelli aeroportuali e poi aggiungere "il numero del documento al database nazionale".

QUALE SICUREZZA? Il documento lo ottengono anonimamente, ed è il vero ostacolo. 

QUALE PAGAMENTO: Vi stupirà ma lo strumento più utilizzato non è rappresentato dai bitcoin ("comprando dei bitcoin con carta di credito si potrebbe risalire al conto collegato alla carta e, conseguentemente, al proprietario") che sebbene siano un mezzo per i criminali, è la tecnica "del 'blockchain'" che "consente una completa trasparenza delle transizioni di bitcoin di tutti gli utenti del servizio di criptovaluta differente (litecoin), e scirve lo studio "essendo i due registri separati, il denaro sembrerà proveniente dal nulla e depositato nel portafoglio online. O ancora, usare un servizio di bitcoinfog, o bitcoinmixing cioè un servizio di riciclaggio di bitcoin online. In pratica si depositano i propri bitcoin in un portafoglio esterno assieme a quelli di altri utenti, il portafoglio provvederà in seguito a redistribuirli anonimamente ad altri conti di proprietà dell’utente ma vergini, cioè vuoti e su cui non è mai stata fatta una transizione. In questo modo, ancora, i bitcoin saranno non rintracciabili e non riconducibili all’acquirente originale".E poi che ci vuole a comprare carte di credito clonate sul web? 

COME SFUGGIRE AI CONTROLLI DOGANALI: Le armi? "Vengono smontate e nascoste dentro trapani e altri utensili e attrezzi". Ma non tutte. Se sono troppo grandi "vengono occultate smontate in apparati elettronici più grossi o in dispositivi meccanici".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]