Cop21, il geologo Tozzi: "Il tempo giusto era ieri. Se per produrre una bistecca servono fertilizzanti..."

01 dicembre 2015 ore 15:09, Lucia Bigozzi
Cop21, il geologo Tozzi: 'Il tempo giusto era ieri. Se per produrre una bistecca servono fertilizzanti...'
“Era ieri”. Ieri, è il tempo che Mario Tozzi, geologo, giornalista e divulgatore scientifico, assegna al pianeta per salvarsi dalle catastrofi dovute ai cambiamenti climatici, allo scioglimento dei ghiacciai, alle emissioni di gas serra. Nella conversazione con Intelligonews avanza una previsione sulla Conferenza di Parigi e rivela che oltre al petrolio c’è un altro temibile nemico dell’ambiente: il consumo di carne. 

Cop21: tra bufale che girano sul Web e realtà cosa c’è sul tavolo di Parigi?

«C’è il benessere degli uomini come lo conosciamo fino ad oggi alle prese con un clima impazzito come quello di adesso. E’ una cosa molto seria, da ultima chiamata, non certo da bufale della Rete»

Da Parigi usciranno soluzioni concrete sulle energie rinnovabili alternative al petrolio o non si riuscirà a superare il consumo di “oro nero”?

«E’ difficile che si superi il consumo di petrolio perché rappresenta una fonte di ricchezza. Ne vengono prodotti 85 milioni di barili e c’è chi ci guadagna, quindi vedo difficile che una fonte di business venga abbandonata. Il petrolio sarà superato solo quando sarò finito oppure solo quando costerà troppo»

Ma Cop21 sarà la solita passerella mediatico-politica oppure i grandi del mondo si metteranno d’accordo sulle emissioni di gas serra in buona parte determinate dal petrolio con cui si trasportano le merci?

«C’è una vasta area dei Paesi che vogliono fare qualcosa e si pera che da Parigi escano soluzioni concrete, magari non saranno all’unanimità ma questo lo potrebbe sapere un astrologo e non è il mio mestiere. Quanto alle emissioni non dipendono solo dai trasporti. Molto dipende, ad esempio, dal consumo di carne che produce anidride carbonica ma molti non lo sanno».

Qual è la sua incidenza?

«Incide eccome. Per produrre una bistecca servono fertilizzanti, pesticidi, tutte sostanze che viaggiano su macchine. La stessa carne per essere commercializzata viaggia su camion da una parte all’altra. Una bistecca argentina, ad esempio, incide parecchio sulle emissioni di gas serra»

Quanto tempo ha il pianeta per salvarsi?

«Era ieri»

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]