Higuain non dimentica il Napoli, ma con la Juve è ''fame di vittorie'' e gol

01 dicembre 2016 ore 10:52, intelligo
di Stefano Ursi

Torna a parlare Gonzalo Higuain, ex centravanti del Napoli e oggi puntero principe della Juventus di Massimiliano Allegri. E al Corriere della Sera il Pipita spiega, parlando dei suoi sogni: “Vincere molti trofei con la Juventus, data la fiducia che il club ha in me. Intendo ricambiarla con molti gol e vittorie. Una volta detto addio al calcio, vorrei essere ricordato per quanto fatto.” Parlando poi dell'estate ''calda'' che ha portato al suo trasferimento dal Napoli alla Juventus per 94 milioni e del primo gol che potrebbe essere stata una liberazione, dice: “Ho segnato più di 300 gol in carriera, non è stata una liberazione. Ma è stata un'estate dura. Mi hanno massacrato. Hanno detto che stavo male e anche altre cose. Alla fine però sono entrato in campo, ho segnato e per tutti ero in gran forma. Questo a volte non lo capisco proprio.”

Higuain non dimentica il Napoli, ma con la Juve è ''fame di vittorie'' e gol
Gonzalo Higuain
Sulla voglia di vincere continua e perenne della Juventus, messa in risalto anche da Pjanic al suo arrivo a Torino, Higuain dice: “Ci sono giocatori che hanno vinto tanto eppure ancora hanno fame. E' qualcosa che ti contagia. Vedere Buffon o Barzagli dare tutto fa la differenza. E' questa la mentalità che ti porta lontano". Capitolo Napoli e non esultanza al gol contro la sua ex squadra: “Sono stato educato in un certo modo. Avevo già deciso prima della partita di reagire così. Non vuol dire che non volevo vincere. Però sono un uomo che non dimentica quello che ha fatto e che ha ricevuto. E a Napoli mi hanno dato tantissimo, facendomi crescere. E' stato un segno di ringraziamento alla squadra, all'allenatore, ai tifosi. Dopo la gara ho esultato con quelli della Juve, perché lo meritano per il loro rispetto e l'amore che mi stanno dando”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]