Regionali, Cattaneo (Fi): "In Toscana i giovani hanno spezzato asse Verdini-Matteoli. Partire da qui"

01 giugno 2015, Marco Guerra
Regionali, Cattaneo (Fi): 'In Toscana i giovani hanno spezzato asse Verdini-Matteoli. Partire da qui'
“La Sardone ha ragione, il rinnovamento premia, in Toscana i giovani hanno spezzato l’asse Verdini- Matteoli”.
Così Alessandro Cattaneo, ex sindaco di Pavia e uno degli uomini di vertice di Fi, commenta per IntelligoNews la delusione espressa dalla compagna di partito Silvia Sardone circa i risultati delle regionali ottenuti da Forza Italia

La Sardone, parlando ad IntelligoNews, afferma che davanti ai risultati delle regionali non si può parlare di successo e che ora più che mai serve un’azione di rinnovamento nel partito.... 

«Laddove c’è stato rinnovamento ci sono stati anche i risultati. Anche in Toscana dove è stato spezzato il sistema Matteoli-Verdini abbiamo tenuto la nostra percentuale di consenso, anzi il risultato di Forza Italia in Toscana è migliore di quello ottenuto nel Veneto. Detto questo oggi non è sicuramente un giorno di gloria per il partito ma può essere quello del rilancio»

Da dove si riparte?

«Si riparte da uno zoccolo duro del 12 percento e dal aver strappato una Regione alla sinistra, questa è la buona dote con cui proseguire il processo di rinnovamento di cui parlavo prima».

Quindi tutti a lavoro sul territorio e meno chiacchiere... 

«No, non mi permetterei mai. Silvia per esempio è una bravissima consigliera municipale di Milano e deve continuare così. Ma posso dire che da parte mia ho battuto l’Italia in lungo e largo per sostenere i candidati più giovani di Forza Italia. Posso citare Gianpiero Zinzi a Caserta che è stato fra i più votati di tutte le liste presentatesi nella Regione Campania; oppure Carotti a Lecce, cuore del Salento fittiano, che è riuscito ad entrare in consiglio regionale; e poi in Liguria il giovane sindaco di Ameglia, Giacomo Giampedrone, che è stato il principale sostenitore di Toti; e ancora il bravissimo Mugnai Toscana che fa il pieno di voti a Firenze malgrado l’asse Verdini- Matteoli. Insomma io ho fatto 27 tappe in questa campagna elettorale...ora tutti dovranno rimboccarsi le maniche».
autore / Marco Guerra
Marco Guerra
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]