Regionali, Sardone (Fi) al suo partito: "Ma quale evviva, Toti c'ha salvato. Spero in una rivoluzione"

01 giugno 2015, Marta Moriconi
Ma quale “evviva, evviva” tuona a IntelligoNews Silvia Sardone. Forza Italia deve ringraziare Toti “che ci ha salvato”
Regionali, Sardone (Fi) al suo partito: 'Ma quale evviva, Toti c'ha salvato. Spero in una rivoluzione'
e poi passare all’"autocritica". A IntelligoNews dice che “Salvini ha fatto risuscitare la Lega”, mentre “chi ha depauperato i voti di Fi in questi anni dovrebbe farsi un bell’esame di coscienza”. Poi si fa una domanda e si dà una risposta: “Mi faranno fuori per quello che dico? E allora?”.

Elezioni Regionali. Un commento Sardone: c’è un centrodestra con Salvini leader e Forza Italia che resiste? Oppure la vede diversamente…

“Salvini ha fatto un ottimo risultato e io gli faccio grandi complimenti: è riuscito a risuscitare la Lega portandola a valori record, ma io analizzo i risultati del mio partito, la prego…

Va bene. Ci dica di Forza Italia.

“Noi siamo passati dal 17% delle Europee al 10% come media. E ogni volta si parla di rinnovamento, poi si era detto che andava fatto prima delle Regionali, io dico ora: speriamo almeno che venga fatto dopo. Di sicuro Toti ha fatto un gran bel numero e ci ha salvati, ha avuto il coraggio di candidarsi in una Regione che tutti davano come persa e si è messo in gioco, poteva starsene bello bello in Europa per dire. Credo sia stata premiata la sua capacità di ascolto del territorio”.

Però…

“Però le percentuali del partito in Italia sono quelle che sono, dico un grande grazie a Toti per averci salvato dopo di che…”

Avanti col rinnovamento giusto? 

“Beh avanti no, vorrebbe dire che qualcosa è partito, io dico facciamolo partire! Non è l’unica cura, la cura è tornare a occuparsi dei temi storici, non attaccarsi gli uni con gli altri, e ancora: quali sono le nostre linee politiche? Chi ha depauperato i voti del partito in questi anni poi, si faccia un esame di coscienza e anche un’autocritica”. 

Fitto ha contribuito a svuotarvi?

“Mah, tutti danno un contributo e quindi quando se ne vanno tolgono qualcosa. Ma la vittoria di Toti ci fa capire che se siamo uniti vinciamo. E’ chiaro che se non riusciamo ad essere partito tutto si fa difficile, ci sono troppi personalismi, vanno messi da parte. Mancano i progetti comuni in Forza Italia”. 

Stando ai numeri il centrodestra è a trazione Salvini. Borghezio ci ha detto che Berlusconi dovrebbe trarne le conseguenze. Lo condivide?

“Lo stesso Berlusconi lo ha chiamato goleador. Per quel che lo conosco è un ragazzo che ha capacità, ma in questo momento mi concentro in casa mia. Mi dispiace per il risultato che ha avuto Fi e non capisco chi si rallegra in base a cosa lo faccia. Se vogliamo continuare a non cambiare nulla, allora vogliamo vedere dove finisce la parabola”.

In Umbria però c’è stato quasi un testa a testa, forse anche qui perché c’era comunque il nuovo a gareggiare? 

“Beh, io non lo conosco Ricci ma certo che sì, e anche Toti rappresentava il nuovo e questo non può far che bene. Ma al di là del nuovo e vecchio è proprio una questione di idee, di voglia di fare e incontrare i cittadini. Toti è andato nei mercati, si è messo a parlare con la gente”. 

Nel 2016 si va alle elezioni con uno scontro tra Renzi e Salvini? 

“Spero che nel 2016 in Forza Italia si faccia una piccola grande rivoluzione nel partito. Poi il 2016 sarà la volta delle amministrative milanesi e in questo caso spero che Fi esprima il suo candidato per prima, spero che per una volta nella vita recente della politica del mio partito riusciamo ad anticipare gli altri”. 

Quindi non bisogna fare gli stessi errori? 

“Le elezioni a Milano lo sappiamo già che ci sono, non possiamo farci trovare impreparati. Io non dico che bello evviva evviva, come fanno alcuni dei nostri che sono bravi e che hanno dimostrato tanto nel partito ma hanno il timore di dire quello che dico io, che so per certo pensano in molti. Hanno paura di che? Mi faranno fuori per quello che dico? E allora?”. 
 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]