I 23 di Conte per Euro 16: le scelte discutibili (e non) del Ct

01 giugno 2016 ore 9:13, Micaela Del Monte
Antonio Conte ha annunciato ieri i 23 che voleranno in Francia per gli Europei 2016. Come da lui stesso predetto dopo Italia-Scozia a Malta "Le mie scelte faranno discuterei". E così è stato. Ma prima di vedere perché le scelte del Ct azzurro possono essere ritenute controverse vediamo chi ha scelto di portare con sé:

I 23 di Conte per Euro 16: le scelte discutibili (e non) del Ct
Portieri
: Gianluigi Buffon (Juventus), Federico Marchetti (Lazio), Salvatore Sirigu (Paris Saint Germain). 

Difensori: Davide Astori (Fiorentina), Andrea Barzagli (Juventus), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Angelo Obinze Ogbonna (West Ham), Daniele Rugani (Juventus), Matteo Darmian (Manchester United), Mattia De Sciglio (Milan), Davide Zappacosta (Torino). 

Centrocampisti: Marco Benassi (Torino), Giacomo Bonaventura (Milan), Daniele De Rossi (Roma), Alessandro Florenzi (Roma), Emanuele Giaccherini (Bologna), Jorge Luiz Jorginho (Napoli), Riccardo Montolivo (Milan), Thiago Motta (Paris Saint Germain), Marco Parolo (Lazio), Stefano Sturaro (Juventus), Federico Bernardeschi (Fiorentina), Antonio Candreva (Lazio), Stephan El Shaarawy (Roma). 

Attaccanti: Eder (Inter), Ciro Immobile (Torino), Lorenzo Insigne (Napoli), Graziano Pellè (Southampton), Simone Zaza (Juventus).

Dei 30 che erano in ritiro fino a poche ore fa dunque 7 sono tornati a casa, tra cui: Bonaventura, Zappacosta, Jorginho, Montolivo (per infortunio), Benassi e Rugani. Ma a far discutere non sono tanto i tagli quanto alcune "chiamate". Le convocazioni di Sirigu, Sturaro, Zaza ed Eder sono infatti quelle che lasciano più perplessi gli italiani.
Tutti e quattro hanno giocato con il contagocce in questa stagione nella propria squadra, risultando sempre come ultime scelte all’interno della propria società. Il portiere del Psg ha totalizzato, tra tutte le competizioni del suo club, solo 12 presenze.
Gli è stato preferito, durante il corso della stagione, il portiere Kevin Trapp, nonostante le prestazioni non sempre esaltanti.

Il centrocampista Sturaro e l’attaccante Zaza della Juventus, invece, hanno passato quasi tutta la stagione in panchina e solo raramente sono partiti da titolari. Ma a decisione che fa più discutere di tutte le altre è la convocazione di Eder che da quando ha lasciato la Samp per l'Inter sembra essere un altro giocatore. Negli ultimi mesi, nelle poche partite che ha giocato, ha fornito prestazioni di basso livello, non è riuscito ad imporsi nella formazione nerazzurra, tanto da segnare solo un gol in nerazzurro.
Mancini inizialmente lo schierava regolarmente tra i titolari, ma dopo le prestazioni negative, gli ha sempre preferito i suoi compagni di reparto. 

A far pensare è anche la presenza di Thiago Motta che sembra ormai lontano dalla piena condizione fisica a causa degli infortuni. Il giocatore che indosserà la maglia numero 10, scatenando l’ironia dei tifosi sui social network per l’inadeguatezza, viene da una stagione da titolare, ma ha dimostrato di non essere più ai livelli degli anni precedenti.
Tra gli esclusi eccellenti troviamo Jorginho, regista del Napoli, che dopo una stagione positiva da assoluto titolare con la maglia azzurra, e aveva tutte le carte in regola per dirigere il centrocampo Italiano. Ma Conte non lo ha tenuto in considerazione, come dimostrato anche nell’ultima amichevole giocata contro la scozia.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]