Ci siamo: ecco il neurone artificiale contro le malattie del cervello

01 luglio 2015, Marta Moriconi
Ci siamo: ecco il neurone artificiale contro le malattie del cervello
Il cervello si ammala e la cura non sempre è facile perché è difficile classificare bene le cause di patologie e disordini che lo colpiscono. 

Ora, con la scoperta del neurone artificiale, gli scienziati svedesi del Karolinska Intitutet di Stoccolma, un meccanismo fatto di impulsi lo salverà. 

Si tratta di una plastica conduttiva in grado di veicolare impulsi elettrici proprio come una cellula naturale e se si riuscirà a miniaturizzare il neurone per impiantarlo all’interno di corpo umano, si potranno ottenere ancora migliori risultati per la massa celebrale.

Come riportato sulla rivista Biosensors and Bioelectronics, si punta a rendere possibile inserire cellule artificiali nel nostro corpo e ripristinare le zone danneggiate in maniera mirata e intelligente, controllando i progressi via wireless. 

Addio disturbi neurologici, perché con questo tipo di comunicazione si interrompe la causa di gravi patologie, come il morbo di Parkinson o l’epilessia. 

Ma il neurone artificiale fa di più: sana, cura, ricostruisce le zone danneggiate da questi disturbi. 

Agisce come una sorta di chirurgia estetica avendo capacità riparatrice grazie al uso input dall’interno e non dall’esterno. Il meccanismo infatti colpisce anche le cellule non interessate dal disturbo e questo comporta un ripristino della situazione ottimale.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]