Italicum, Sibilia (M5S): “Noi non vogliamo paletti e non è certo tra le nostre priorità una modifica"

01 luglio 2016 ore 13:17, Lucia Bigozzi
“Noi non blindiamo l’Italicum, pensiamo che non sia la priorità a fronte di 11 milioni di persone che non riescono a curarsi per questioni economiche e 4 milioni di italiani in condizioni di povertà”. Non ci gira intorno Carlo Sibilia, parlamentare 5S ed esponente del cosiddetto “Direttorio”. Nell’intervista con Intelligonews considera l’idea di possibili modifiche “un modo per gettare un po’ di fumo negli occhi all’opinione pubblica…”. 

Italicum: prima intoccabile, poi qualche modifica pare sostenibile, mentre voi blindate il testo. Perché non si deve cambiare?

"No, credo ci sia stato un misunderstanding nell’interpretazione delle nostre dichiarazioni. Noi non blindiamo l’Italicum, pensiamo che allo stato attuale, sia l’ultima priorità per il Paese. Se vogliono cambiarselo se lo cambino pure: al momento di modificare la legge elettorale noi abbiamo fatto un tavolo, se lo ricorda tutta l’Italia, si siamo seduti con il presidente del Consiglio e abbiamo spiegato quali erano le nostre idee; il premier ha pensato bene di ignorare ancora una volta il Movimento 5S e onestamente, non siamo qui per stare dietro alle sconfitte di Renzi o su come mettersi a posto il sistema di voto per farli vincere anche se perdono. Noi abbiamo preso la nostra strada, nelle nostre priorità non c’è la modifica della legge elettorale ma ciò non significa che blindiamo l’Italicum; a noi interessa ben poco la discussione sulla legge elettorale perché tanto, alla fine, con qualsiasi legge andiamo a votare il M5S e le altre forze politiche verranno giudicati dagli italiani per quello che hanno fatto, come accaduto alle amministrative".

Dunque se a settembre in Aula c’è la mozione di SI per modificare il testo, voi non ve la filerete?

"La mozione non l’abbiamo ancora vista, va approfondita bene. Secondo me è semplicemente un modo per gettare un po’ di fumo negli occhi all’opinione pubblica. Resta il fatto che noi non vogliamo paletti: se il Pd e la maggioranza di governo hanno problemi da risolvere al loro interno e quindi devono modificare la legge elettorale, quando si apriranno i giochi noi daremo il nostro contributo sempre nell’indirizzo iniziale. Ma siccome non ci hanno ascoltato prima, se lo facessero adesso sarebbe l’ulteriore sconfitta del Pd. Noi abbiamo le idee chiare e una proposta di legge fatta per la prima volta in Rete con i cittadini; quindi siamo molto ben legati a quel testo: se c’è disponibilità sul nostro testo bene, altrimenti facciano loro". 

Grillo dice che Renzi è un “baro” perché ha paura di perdere. Non è un po’ troppo facile visto che oggi l’Italicum così come è, secondo molti analisti vi avvantaggerebbe?

"Non sono convinto di questa lettura. Sono convinto dell’incoerenza e della scarsa qualità della politica del governo, perché se i cittadini dicono abbiamo fame se 11 milioni di persone non riescono a curarsi per questioni economiche, ci sono 4 milioni di italiani in condizioni di povertà e chi governa risponde mangiatevi la legge elettorale, si capisce bene che c’è qualcosa che non torna. Adesso abbiamo due mesi davanti nei quali vedremo gli sbarchi dei migranti, italiani che non potranno più permettersi di fare le vacanze, pensionati che non arrivano a fine mese, pensate quale è la qualità dell’esecutivo che mette al primo posto l’Italicum. Penso che veramente che sono scollati dall’interesse generale del Paese.
Come legge il Patto Nazareno rispolverato da Confalonieri: c’è chi dice che sia la prova che Pd e Fi pari sono. Qual è la sua valutazione?
Noi sosteniamo questa posizione da oltre dieci anni; abbiamo cominciato dicendo che destra e sinistra non hanno più alcun senso di esistere perché non c’è nessuno nel nostro Paese che interpreta le idee della destra e della sinistra. Oggi queste idee sono superate e credo che sia il momento cruciale di realizzare la svolta che anche dall’entusiasmo della gente, oltrechè dai sondaggi, sta accadendo". 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]