Morto in piscina il nipotino di Pirlo, i genitori donano le cornee

01 luglio 2016 ore 16:58, Micaela Del Monte
Una tragedia si è consumata nella famiglia di Andrea Pirlo, il nipotino Pietro (figlio del cugino Alberto del calciatore) è infatti annegato la scorsa notte nella piscina di casa. Il bambino, che non aveva compiuto 3 anni, è stato infatti trovato nella piscina della casa dove viveva a Borgo Poncarale, in provincia di Brescia, mercoledì sera. La dinamica dell'incidente è ancora al vaglio degli inquirenti, per capire se il bambino è caduto da solo in acqua, è inciampato, se ha sbattuto la testa. I genitori, insieme ad una coppia di amici e alla loro bimba, erano in casa proprio per festeggiare l'onomastico del piccolo Pietro. 

Morto in piscina il nipotino di Pirlo, i genitori donano le cornee
A nulla è servita la corsa in ospedale dei genitori, Simona e Alberto: Pietro è morto ad un'ora dall'arrivo nell'ospedale Civile di Brescia. Inutili purtroppo i soccorsi dei sanitari che hanno provato a rianimare il piccolo, morto per annegamento. Dall'autopsia disposta per questa mattina sul corpo del bambino potrebbero arrivare informazioni utili a cercare di dare risposte – seppur parziali e forse inutili – alla tragedia che ha scosso i genitori del bambino e un'intera comunità. La mamma e il papà di Pietro hanno intanto autorizzato l'espianto delle cornee del loro figlio: potranno così essere donate facendo "vivere" in qualche modo una parte del bambino in chi ne ha bisogno.  La data dei funerali è ancora sconosciuta.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]