Genova, Pd "gela" Doria: "Primarie anche con lui candidato"

01 luglio 2016 ore 20:25, Americo Mascarucci
"Anche se il sindaco uscente Marco Doria deciderà di ricandidarsi il Pd terrà comunque le sue primarie per la scelta del candidato sindaco"
Lo ha detto il segretario provinciale del Pd di Genova , Alessandro Terrile.
Il sindaco Doria, uno dei quattro sindaci "arancioni" con De Magistris, Pisapia e Zedda eletto nel 2012 non ha ancora sciolto la riserva su una sua possibbile ricandidatura mentre il Pd sembra già guardare oltre lavorando ad "un'alleanza più vasta e un programma condiviso. Su questa alleanza - ha detto il segretario provinciale Terrile - costruiremo le regole per primarie aperte e di coalizione". 
Il Pd però prima di procedere è deciso a consultarsi con i cittadini.
Così in due week end, quello del 9 e 10 luglio e poi quello successivo i dirigenti del partito genovese, i consiglieri regionali, quelli comunali e i parlamentari saranno nelle piazze a raccogliere il malcontento dei genovesi.
Sarà la prima fase del percorso che il Pd genovese intraprenderà in vista delle amministrative che si terranno il prossimo giugno 2017.
 
Sarà chiesto ai cittadini un giudizio sul Pd, sull’amministrazione Doria e sulle priorità per
Genova, Pd 'gela' Doria: 'Primarie anche con lui candidato'
la città. Oltre a scendere in piazza il Pd coinvolgerà la società civile e l'associazionismo locale nella stesura di un programma condiviso. 
"Il Pd da solo non va lontano – ha ribadito Terrile – e non va lontano nemmeno se decide tutto da solo e poi chiede agli altri di seguirlo. Le primarie si faranno anche in caso di una ricandidatura del sindaco e si eviteranno solo se il Pd e chi si alleerà con noi troveranno un’unità su un candidato. Quest’ultima ipotesi sarebbe auspicabile ma al momento la vedo difficile".
Il messaggio per Doria appare fin troppo chiaro.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]