Immigrazione, Borghezio: "Dietro il caos una regia. E la Chiesa sbaglia"

01 marzo 2016 ore 11:57, Adriano Scianca
Immigrazione, Borghezio: 'Dietro il caos una regia. E la Chiesa sbaglia'
Dalla Macedonia a Calais, l'Unione europea sembra arrancare di fronte all'immigrazione incontrollata. Solo malagestione? "Non è da escludere una precisa regia", afferma Mario Borghezio, europarlamentare della Lega Nord. Che a IntelligoNews dice: "Chiediamoci chi c'è dietro le primavere arabe". 

Borghezio, siamo di fronte a un caos annunciato?

«Certo, ma io non credo sia da escludere una precisa regia. Sono arrivato a ritenere che ci siano volontà e interessi a destabilizzare quel poco che resta delle strutture difensive dell'Europa. Si vuole far passare l'idea che il fenomeno sia impossibile da governare, in modo da convincere l'opinione pubblica ad accettare un'Europa “aperta”. Questa Ue non solo non può, ma non vuole opporsi all'immigrazione. E questa idea si sta diffondendo anche grazie ad alcune autorità religiose».

Sta parlando di Papa Francesco?

«Io non sono mai voluto entrare nel dettaglio di dibattiti religiosi, ma penso che una certa cultura diffusa dalle autorità religiose contribuisca a indebolire le difese dell'Europa».

Borghezio come Trump, quindi?

«Sono situazioni molto diverse. Ma è evidente che di fronte a questa emergenza l'unica soluzione è ergere muri, senza ipocrisia»

Lei prima ha parlato di una regia. A chi si riferisce?

«Chiediamoci chi ha organizzato le primavere arabe. Chi vuole l'Europa della salsa buonista?Bisogna analizzare gli eventi per capire come difenderci e colpire quelle menti raffinate che stanno dietro questo progetto».

Siamo ancora in tempo per salvare il salvabile o abbiamo superato il punto di non ritorno?

«Per quanto io ritenga che sia sempre bene affidarsi al pessimismo dell'intelligenza, proprio in questo caso ritengo che sia utile confidare nell'ottimismo della volontà. Bisogna fare affidamento su tutte le forze identitarie che stanno emergendo, in Italia più timidamente, ma in Francia con grande incisività grazie ai francesi che scelgono Front national. E soprattutto bisogna guardare all'Est europeo, dove il comunismo ha vaccinato quei popoli, come diceva Giovanni Paolo II, contro la cultura liberaloide dei diritti dell'uomo».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]