Effetto "autocorrezione": così l'Agenzia delle Entrate incassa il record fisco 2015

01 marzo 2016 ore 14:52, Americo Mascarucci
"Il 2015 resterà negli annali per il dialogo instaurato con il contribuente, per l'avanguardia nel panorama pubblico, per contrasto all'evasione". 
E' quanto dichiarato dal direttore dell'Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi presentando i risultati del bilancio dello scorso anno nel corso di una conferenza stampa alla presenza del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, del Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Luigi Casero, e di tutti i più importanti rappresentanti dell’Amministrazione finanziaria. 
Il Direttore ha riferito che "ammontano a 14,9 miliardi di euro le somme recuperate dall'Agenzia delle Entrate nel 2015. Un risultato che supera il primato del 2014 (14,2 miliardi) e fa registrare un aumento del 240% di incassi in dieci anni. Allo stesso tempo, più di un contribuente su due, tra coloro che hanno ricevuto una lettera di compliance, ha scelto di auto correggere la propria posizione con il Fisco, approfittando dei vantaggi assicurati dal nuovo corso di rapporti improntati a fiducia e trasparenza".

Effetto 'autocorrezione': così l'Agenzia delle Entrate incassa il record fisco 2015
I dati presentati oggi dall'Agenzia delle Entrate evidenziano anche che sono stati effettuati quasi 3,4 milioni di rimborsi fiscali per un valore totale di 16 miliardi di euro, che sono stati restituiti a imprese e cittadini. In realtà una larga fetta (3 miliardi) sono rimborsi IRES per la deducibilità dell'IRAP. 
E d'ora in poi, avverte la Orlandi, "chi non ha risposto ad un approccio collaborativo conoscerà il lato oscuro dell'accertamento". 
Questi brillanti risultati a detta del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan sono stati raggiunti "grazie alla qualità del lavoro dell'Agenzia delle Entrate. Il Governo è impegnato in una radicale riforma dell'amministrazione fiscale: il nuovo sistema trasforma il fisco da verificatore ex post a soggetto che agevola gli adempimenti fiscali attraverso un approccio collaborativo".

Soddisfatto anche il premier Matteo Renzi che con un post su Facebook ha commentato fra il serio e il faceto: "Il 2015 è stato l'anno record nella lotta all'evasione con 14,9 miliardi di euro recuperati dallo Stato, alla faccia di tutti quelli che criticavano il nostro Governo su questo. Sarebbe interessante recuperare le dichiarazioni di alcuni esponenti politici, anche di maggioranza, su questo". 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]