Moretti (Pd): «Letta è molto apprezzato. Se ci saranno le elezioni, non escludo la sua candidatura a...»

01 ottobre 2013 ore 12:00, Marta Moriconi
Moretti (Pd): «Letta è molto apprezzato. Se ci saranno le elezioni, non escludo la sua candidatura a...»
IntelligoNews
ha fatto fare un salto in avanti alla dem Alessandra Moretti, e le ha chiesto quale ruolo vedrebbe per Enrico Letta, se sfiducia sarà e lui tornerà a lavorare nel Pd e per il Pd. E la Moretti ha parlato di Enrico, «che in questi mesi ha fatto molto bene, apprezzato a livello europeo e internazionale. Lui è già è una personalità molto importante nel Pd, e non escludo che nel caso in cui si dovesse andare alle elezioni a Marzo…». Quello che è successo ieri nel Pdl, una sorta di scomposizione prima e poi ricomposizione ma appiccicaticcia, vi preoccupa? Come guardate al voto di fiducia? Cadrà il governo? «Va sempre rispettato il momento di travaglio che un partito può attraversare. Credo che emanciparsi dal Caimano, e quindi da un padre padrone che in queste ore sta anteponendo gli interessi individuali a quelli del Paese, sia una forma di riscatto e di dignità che va sostenuta, quantomeno a livello morale». Berlusconi da un lato ha affermato che l’esperienza della Larghe Intese è finita, però dall’altro ha chiesto di votare la legge di stabilità e l’abbattimento dell’Iva e dell’Imu. Due piedi in una scarpa? «Credo che Silvio Berlusconi stia vivendo un momento di confusione. Non sa neanche il senso di quello che dice. Ha costretto i ministri del Pdl a dimettersi, togliendo a Letta la possibilità di procedere con forte determinazione sulle azioni da fare nei prossimi giorni e nei prossimi mesi, sia per quanto riguarda l’aumento dell’Iva, che era da scongiurare, o penso alla legge di stabilità da fare. E questo per evitare il commissariamento dell’Italia». L’ipotesi di un Letta sfiduciato, proietta Enrico Letta di nuovo nel Pd. A quel punto o cala sulle primarie o va in Europa? «Intanto va detto che Enrico in questi mesi ha fatto molto bene, è cresciuta la sua immagine anche a livello europeo e internazionale, ha dimostrato che sa fare e ha il rispetto delle più alte istituzioni presenti. Lui è già è una personalità molto importante nel Pd, e non escludo che nel caso in cui si dovesse andare alle elezioni a Marzo, lui voglia mettersi in gioco come candidato alla guida del centro-sinistra». Quindi Letta premier? «Premier, certo». Cosa pensa dello scoop di Piazza Pulita sullo sfogo di Berlusconi nei confronti del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano? «Berlusconi ha attaccato il presidente Napolitano che ha garantito in questi mesi stabilità e credibilità internazionale. Bene ha fatto il capo dello Stato a rispondere a queste parole inaccettabili». 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]