Addio Laura Troschel, con Pippo Franco dal Bagaglino a "squola"- VIDEO

01 ottobre 2016 ore 11:03, Americo Mascarucci
E' morta Laura Troschel, la popolare attrice ex moglie ex moglie di Pippo Franco.
Si è spenta ieri presso il Policlino Gemelli a causa di una malattia. 
Nata a Varese, cresciuta a Genova si trasferisce a Roma all'età di 14 anni. 
Approda giovanissima nel mondo dello spettacolo ma dopo i problemi riscontrati con i primi film, bloccati per la censura dell'epoca, si dedica al teatro con Franco Molè, caposcuola dell'avanguardia romana, alla Ringhiera. 
Nella stagione 1975/76 ha fatto cabaret con Anna Mazzamauro,Bruno Lauzi, Daniele Formica ed Elio Pandolfi poi dal 1976 al 1982 con Castellacci e Pingitore arriva sul palco del Bagaglino nello storico Salone Margherita, divenendone primadonna. 
Dopo aver calcato le scene del teatro Brancaccio di Roma come protagonista di due brillanti commedie musicali il debutto al cinema nelle commedie anni '70 e '80: A mosca cieca (1966); 4 mosche di velluto grigio (1971) regia di Dario Argento; Quel maledetto giorno della resa dei conti(1971); Nerone (1976); La prima notte di nozze (1976); Scherzi da prete (1978) Tutti a squola (1979); L'imbranato (1979); La gabbia (1985); Diritto uccidere (2005).

Addio Laura Troschel, con Pippo Franco dal Bagaglino a 'squola'- VIDEO
Nei primi film appare con il nome d'arte di Costanza Spada.
Nel 1979 ha condotto per la tv C'era una volta Roma, insieme a Pippo Franco cantando anche la sigla di testa - Ammazza quanto è bra! 
Nell'autunno 1980 insieme a Claudio Cecchetto, Laura e Pippo, conducono il programma di prima serata Scacco Matto abbinato alla Lotteria Italia cantando entrambe le sigle. 
Nel 1981 ha posato tnuda per la rivista erotica Playmen.
Tra le tante partecipazioni anche quella nella serie I ragazzi del muretto e alla soap opera Un posto al sole dove interpreta Olga Tesser.
Lei e Pippo sembravano una coppia molto affiatata, sia in televisione che nella vita, poi verso i primi anni '90 la notizia della separazione e il divorzio, causato pare dalla relazione di lui con la donna che poi sarebbe diventata la seconda moglie.
Con l'ex marito finirono anche in tribunale per l'ammontare dell'assegno mensile che l'attore avrebbe dovuto versarle.
Non ebbe però fortuna perché la causa fu vinta da Pippo Franco che riuscì a dimostrare come la moglie fosse in grado di mantenersi da sola. 



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]