Sisma de L'Aquila, assolto Bertolaso: non fu omicidio plurimo

01 ottobre 2016 ore 11:46, Americo Mascarucci
Assolto perché il fatto non sussiste. 
Per l’ex capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, si è concluso così, con la pronuncia del giudice del Tribunale dell’Aquila, Giuseppe Grieco, il processo "Grandi rischi bis", che lo vedeva alla sbarra per omicidio colposo plurimo. 
"Mi inchino davanti ad un magistrato che è riuscito a mantenersi imparziale nonostante le pressioni" scrive su Facebook Guido Bertolaso dopo la notizia dell'assoluzione.
Bertolaso ha caricato una sua foto con la polo della Protezione civile e la scritta 'Assoluzione per non aver commesso il fatto', formula scelta dal giudice Giuseppe Grieco. "Mi inchino davanti alle oltre 600 vittime provocate dagli ultimi 3 terremoti di questi anni che dimostrano che bisognerebbe occuparsi di Prevenzione in questo Paese e non perdere tempo dietro inutili polemiche" ha aggiunto ancora Bertolaso.
Il manager era finito sotto inchiesta per un'intercettazione telefonica nella quale a pochi giorni dal sisma dell'Aquila diceva di voler organizzare una "operazione mediatica per rassicurare la gente", convocando poi  a riunione degli esperti della commissione grandi rischi all'Aquila, il 31 marzo 2009, a 5 giorni dalla scossa devastante del 6 aprile seguente. 

Sisma de L'Aquila, assolto Bertolaso: non fu omicidio plurimo
Un'assoluzione contestata dalle parti civili: 
"Cadono le braccia a chi, da sette anni e mezzo segue, queste cause e ha visto nascondere questo soggetto da tutti, da Berlusconi in poi" denuncia l'avvocato Angelo Colagrande, che ha invece contestato il giudice per non aver avuto "il coraggio di dire che Bertolaso va condannato. Invece siamo alla vecchia insufficienza di prove, davanti a un fatto del genere nel 2016 ti cadono le braccia. Siamo partiti da una richiesta di archiviazione e siamo arrivati a una sentenza in tempo utile. C'è comunque delusione - conclude il legale di parte civile - perché la procura aveva chiesto 3 anni"
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]