Maranello, Chiesa: "La Merkel in cerca di alleanze promette aiuti. E' solo propaganda anti-Brexit"

01 settembre 2016 ore 11:25, Americo Mascarucci
"La Merkel dopo Brexit ha bisogno di alleati in Europa, per questo è venuta in Italia e ha promesso a Renzi di sostenere le sue richieste rivolte ad ottenere flessibilità dalla Ue per i costi della ricostruzione post sisma".
Ne è convinto il giornalista Giulietto Chiesa, esperto di geopolitica internazionale, che ad Intelligonews spiega cosa si nasconde a suo giudizio dietro l'attivismo italiano della cancelliera tedesca.

Dottor Chiesa, cosa ha significato per lei l'incontro di Maranello fra Angela Merkel e Matteo Renzi?

"La signora Merkel sta affannosamente cercando un’alternativa a Brexit, lo ha fatto prima con il vertice trilaterale con Hollande e Renzi, adesso con l’incontro di Maranello E’ chiaro che questa Europa è in così grande difficoltà da dover essere ricostruita attraverso una triangolazione fra i paesi fondatori. Questo è il vero scopo del dinamismo della Merkel verso l'Italia. La Cancelliera sta tentando di rimettere insieme i cocci di una Ue che sta andando in frantumi"

Il fatto che la Merkel si sia detta favorevole a sostenere le richieste dell'Italia sulla flessibilità per ciò che riguarda i costi del terremoto, ma di demandare ogni decisione alla Commissione europea che significa?

"La Merkel ha capito anche che questa Europa e questo euro non possono reggere con i ritmi fin qui imposti. La Germania fino ad oggi ha avuto una visione egoistica basata esclusivamente sulla tutela dei propri interessi a scapito degli altri, ma ora ha capito che deve correggere il corso, allentando la morsa del rigore. Ecco perché ha fatto balenare la possibilità che le misure restrittive allo sviluppo possano essere allentate"

Ma secondo lei dalle parole si passerà realmente ai fatti?

"No, credo si tratti di propaganda, di fuffa e nient'altro"

Da cosa ricava questa convinzione? 

"La ricavo dal fatto che non c’è nessuna riflessione seria, ci sono soltanto incontri, accarezzamenti, strette di mano e promesse. Nulla di più. Si sta soltanto cercando di guadagnare tempo e frenare eventuali nuove spinte verso Brexit".

Cosa pensa della nomina di Vasco Errani commissario per la ricostruzione?

"Non conosco così a fondo Vasco Errani da poter dare un giudizio obiettivo su di lui ma di sicuro la competenza nella scelta non c'entra nulla. Si tratta di manovre interne al Pd e al Governo, la solita politica della collocazione degli amici e dei quadri di cui ci si può fidare. Logiche di potere e nulla più". 
Maranello, Chiesa: 'La Merkel in cerca di alleanze promette aiuti. E' solo propaganda anti-Brexit'
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]