Maranello, Fedriga (Ln): "Renzi riceve ordini da Merkel, ora accolga nostra proposta per Amatrice"

01 settembre 2016 ore 11:35, Andrea De Angelis
Apertura di Angela Merkel sulla richiesta di flessibilità in Ue dopo il sisma del 24 agosto. "L'Italia - ha detto la Cancelliera dopo il vertice bilaterale con Matteo Renzi a Maranello - presenterà un progetto in maniera trasparente e credo che in Europa troveremo una soluzione sensata". Intanto Renzi annuncia che Vasco Errani sarà nominato commissario per il terremoto. 
IntelligoNews ha parlato di tutto questo con Massimiliano Fedriga, capogruppo alla Camera della Lega Nord...

Il motivo di questi incontri ormai frequenti tra Merkel e Renzi qual è? Forse la brexit?
"Più che incontri, mi sembra dalle dichiarazioni che si tratti di ordini che Renzi riceve dalla Merkel. Di sostanzioso non è uscito nulla, anzi mi sembra che da Ventotene a Maranello ci sia stato solo un Renzi che ha cercato di vendere l'impossibile. Il fatto che la cancelliera tedesca ci dica come agire sul dopo terremoto mi sembra fuori dalla logica e dal rispetto". 

L'Unione Europea ha subito manifestato la sua volontà di aiutare Amatrice e l'Italia. Lei crede davvero che ci possa essere quella flessibilità a cui ha accennato ieri la cancelliera tedesca?
"In realtà la flessibilità mi sembra che sia soltanto per la prima fase emergenziale. Quindi poco utile e per nulla esaustiva rispetto alle esigenze che hanno quei territori e quelle popolazioni". 

Maranello, Fedriga (Ln): 'Renzi riceve ordini da Merkel, ora accolga nostra proposta per Amatrice'
Veniamo alla nomina di Errani, condivisa da varie forze politiche, certamente non dalla Lega Nord. Ma è il caso di dividersi anche su questo? Perché Errani non va bene? 

"Purtroppo è stato Renzi a dividere, volendo utilizzare politicamente una nomina così delicata. Ancor prima di entrare nel merito delle capacità di Errani, sulle quali ho comunque molti dubbi per quanto riguarda il contesto, penso che non si possa politicizzare una simile nomina, proprio per quella unità d'intenti che noi abbiamo auspicato e garantito fin dall'inizio. Putroppo invece Renzi come sempre ha voluto politicizzarla. Una responsabilità non da poco conto che si è presa il Presidente del Consiglio". 

Renzi, Merkel, nomine, aiuti e flessibilità. Cosa fa invece la Lega a una settimana dal terremoto? 
"Noi siamo già partiti, per cercare di dare una mano, sia con la raccolta di beni necessari che di risorse economiche. Tutto quello che viene versato alla Lega verrà dato ai terremotati. Inoltre stiamo depositando una proposta che ci auguriamo il Governo accolga, ovvero l'esenzione totale delle tasse per tre anni per quelle persone colpite dal terremoto. Che non vuol dire rimandare i pagamenti, ma eliminarli". 




caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]