#fertilityday, Lorenzin sconfessata da Renzi si difende: "Solo informazione"

01 settembre 2016 ore 13:42, Americo Mascarucci
Monta la polemica sul Fertility Day,  in programma il 22 settembre, giorno scelto dal Ministero della Salute per sensibilizzare donne e uomini sulla prevenzione dell’infertilità e quindi sul rischio di perdere la possibilità di avere figli pur desiderandoli.
La polemica è montata in rete dopo che sono circolate alcune immagini della campagna pubblicitaria. 
Una in particolare, raffigura una giovane donna mentre si accarezza la pancia e mostra una clessidra, a significare che la maternità ha i suoi tempi e dopo i 35 anni le capacità riproduttive hanno un calo drastico.
Di campagna offensiva hanno parlato Roberto Saviano e Michela Murgia secondo i quali gli slogan scelti "insultano le donne". 
Polemiche che hanno spinto il Premier Matteo Renzi a prendere le distanze dall'iniziativa promossa dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin
"La mia opinione - ha detto Renzi - è che se vuoi creare una società che torna a fare i figli devi creare situazioni strutturali come asili nido, tempi di lavoro delle famiglie, servizi. Le società dove c’è un trionfo di passeggini lo fanno non perché c’è campagna dietro, ma perché ci sono queste misure. Non conosco nessuno dei miei amici che fa un figlio perché vede un cartellone pubblicitario". 
E poi ammette di non essere a conoscenza dell’iniziativa. 
Che invece è difesa dal Ministro Lorenzin. "La fertilità è una questione di stile – spiega -  è una questione di salute pubblica, di crescita culturale. Abbiamo istituito un tavolo di lavoro con le società scientifiche che hanno impostato i temi principali. C’è grande richiesta di informazione. L’obiettivo è questo, non altro. Nessuno vuole obbligare le donne a partorire"

#fertilityday, Lorenzin sconfessata da Renzi si difende: 'Solo informazione'
Contro l’iniziativa si sono schierati anche gruppi di psicologi, secondo i quali "la campagna può essere un boomerang: per apportare un cambiamento in un sistema complesso più che aumentare la spinta nella direzione desiderata occorre ridurre le resistenze". 
In pratica vanno rimossi gli ostacoli alla base della bassa natalità. 
Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità una coppia su cinque scopre le difficoltà di concepimento quando decide di metter su famiglia. Gli organi riproduttivi maschili e femminili sono esposti a diversi fattori che ne possono compromettere la salute. 
L’hashtag #fertilityday è diventato subito tendenza soprattutto per i commenti in cui si parla di lavoro precario, retribuzioni non adeguate, assunzioni.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]