Il cibo spazzatura rende pigri e aumenta il rischio di tumori

10 aprile 2014 ore 10:42, Andrea De Angelis
Il cibo spazzatura rende pigri e aumenta il rischio di tumori
Una nuova indagine statunitense, pubblicata sulla rivista "Physiology and Behavior", dei ricercatori della University of California Los Angeles lancia l'allarme sul cosiddetto "cibo spazzatura". Quello, per intenderci, ricco di grassi e zuccheri e povero di vitamine e fibre.  Il problema, secondo la suddetta ricerca, non consiste solo nell'accumulare chili di troppo. Ad essere rallentate, infatti, sarebbero le funzioni mentali: il cervello diventerebbe, giorno dopo giorno, sempre più pigro. L'esperimento è stato condotto su due gruppi di topi, ai quali è stata somministrata una dieta più e meno sana per tre mesi. Al termine, il gruppo alimentato in modo più sano rispondeva agli stimoli in tempi pari a circa la metà rispetto all'altro, che in meno di cento giorni aveva decisamente rallentato le reazioni fisiche e mentali. Inoltre i ratti che mangiavano prodotti raffinati hanno evidenziato la presenza di più tumori degli altri.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]