Trattativa con Fitto su Puglia e Campania: in corso una mediazione congiunta

10 aprile 2015, intelligo
Trattativa con Fitto su Puglia e Campania: in corso una mediazione congiunta
Effetto Fitto su Puglia e Campania. Dopo la mossa di sostenere con liste civiche la candidatura a governatore pugliese di Francesco Schittulli che a sua volta si è “smarcato” da Fi e la contromossa del partito berlusconiano di assicurare la riconferma dei consiglieri regionali uscenti, si riapre la trattativa per le due Regioni al voto, entrambe strategiche (in particolare la Campania con l’uscente e ricandidato Caldoro) per il centrodestra ma anche per il destino di Forza Italia alle prese con il “rito” del tutti contro tutti.

Secondo gli spifferi di Intelligonews, è in corso una mediazione congiunta che vede impegnati i vertici di Fi – Verdini, Matteoli, Romani – e l’europarlamentare pugliese per trovare un punto di mediazione ed evitare di andare al voto con liste e candidati governatore contrapposti. Il rischio infatti è quello che il redde rationem si consumi non all’interno del partito ma direttamente nelle urne. 
Intanto un appello all’unità arriva proprio da Schittulli che stamani ha presentato il carnet di liste e partiti che sostengono la sua corsa verso la poltrona oggi di Vendola. 

Ci sono Area Popolare-Ncd (cioè Alfano e Casini), Fratelli d'Italia-An, Movimento Politico Schittulli e le liste civiche, compresa quella dei fittiani. Ma l’appello in realtà sembra rivolto in una sola direzione: Forza Italia. “Mi auguro che nelle prossime ore anche il resto della coalizione di centrodestra, a cominciare da Forza Italia, si unisca, condividendo la mia impostazione, nell'unica battaglia possibile per dimostrarsi alternativi alla sinistra”. 

LuBi

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]