Sparatoria Palazzo Chigi, Preiti condannato. Martina Giangrande soddisfatta parla così

10 febbraio 2015 ore 15:36, intelligo
Sparatoria Palazzo Chigi, Preiti condannato. Martina Giangrande soddisfatta parla così
Condannato a 16 anni di reclusione e al pagamento delle spese di giudizio e a una serie di risarcimenti. E' la sentenza di oggi della Corte d'Appello di Roma la sentenza di condanna per Luigi Preiti.
Il 28 aprile 2013 fu lui a sparare contro quattro carabinieri davanti a palazzo Chigi, mentre era in corso il giuramento di Enrico Letta, ferendone due, uno dei quali, Giuseppe Giangrande, rimase gravemente ferito. Il procuratore generale aveva chiesto per l'imputato un aumento di pena di due anni che non è stato accolto. Preiti è stato anche condannato a pagare le spese di giudizio e una serie di risarcimenti, sia alle parti civili sia al ministero della giustizia. Sempre presente la figlia del sottufficiale rimasto gravemente ferito nella sparatoria Martina Giangrande.  Queste le sue parole: "Non ho nulla da dire e a Preiti non devo mandare a dire nulla - ha detto la ragazza a chi gli chiedeva se volesse fare dichiarazioni o mandare un messaggio a Preiti - Sono soddisfatta della sentenza. Quanto a mio padre è stabile e questo per me è già un grosso risultato... va bene così... è giusto così". Per Giangrande, 50 anni, originario di Monreale, è infatti iniziato un lungo e difficile percorso di riabilitazione. L'uomo è stato tra l'altro promosso al grado di maresciallo per meriti di servizio.  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]