#Match4Lara, 3% di possibilità ma trova il donatore e si filma: "Sono felice" (VIDEO)

10 febbraio 2016 ore 9:49, Marta Moriconi
"Sono molto eccitata nel darvi una grande notizia, il donatore compatibile è stato trovato. Se tutto va secondo i piani farò presto il trapianto. È incredibile pensare questa persona è quella [giusta] tra 25 milioni".
Chi parla e di chi parliamo? E' stato trovato il donatore compatibile col codice genetico di Lara Casalotti e a parlarne con emozione è proprio lei.  La sua era una storia eccezionale (conosciuta grazie al quotidiano online Huffington Post) che per trovare il lieto fine ha avuto il sostegno del web, mobilitato per salvarle la vita. Attraverso l'hashtag #Match4Lara" lanciato all'interno di una campagna di mobilitazione, ecco arrivare la soluzione al suo caso speciale. 
La 24enne, figlia di una thailandese e di un papà italiano, proprio al ritorno di un suo viaggio dal paese di origine materno, ha scoperto di essere affetta da una forma di leucemia acuta. Solo il trapianto può salvarla ed è partita la ricerca del donatore compatibile. La possibilità di farcela era solo del 3%, per questo si è messa su internet a cercare il suo donatore, con tanto di risposte "mondiali". In realtà a far partire il "motore di ricerca" sono stati i suoi genitori sui social network, e ben 20mila sono state le persone che hanno deciso di iscriversi al registro per donare le cellule staminali. 
Tempo massimo per la ricerca: aprile. E lo stupore è stato tanto. Perché al massimo avrebbero creduto di contattare alcuni parenti lontani, non che l'intero pianeta avrebbe cercato di aiutarli. Ma si sa, i social socializzano, e così la sua ricerca è diventata quella di tutti, e ognuno ha girato all'altro attraverso il suo profilo, la campagna promossa dai familiari di Lara. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]