Campidoglio, nuovo conclave ad Arcore e spunta Simonetta Matone

10 febbraio 2016 ore 11:34, intelligo
Alfio Marchini? No, Rita Dalla Chiesa? No. Simonetta Matone? Forse. Tra candidati veri o presunti nel centrodestra a Roma vige il caos. anche delle idee. Perché il vero punto è il programma. Chiunque si presenti deve saper spiegare cosa vuole e come intende portarlo a termine. Tanto più che il Popolo del Family Day attende di conoscere cosa ne pensa delle sue battaglie contrarie alle unioni civili, come ha già detto a IntelligoNews Massimo Gandolfini, mandando anche un preciso messaggio a Renzi e ai futuri "Sala" che scenderanno in campo per le amministrative. 

Campidoglio, nuovo conclave ad Arcore e spunta Simonetta Matone
Mentre accade tutto questo, stasera Berlusconi scioglierà le riserve e indicherà al tavolo il suo candidato. Infatti c'è il nuovo conclave ad Arcore sulle candidature. Dalla Chiesa non convince come già detto, anche se Giorgia Meloni insiste. E dopo accelerazione di ieri al Tg1 dove Dalla Chiesa ha fatto sapere di non aver detto né sì né no e che "nei prossimi giorni" parlerà con Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, Marchini non viene ancora escluso anche se proprio la leader di Fratelli d'Italia sarebbe la sua più acerrima nemica. E mentre gli altri discutono, Berlusconi parla. Sul Corriere del Ticino oggi avverte: "Italia a rischio regime; io fatto fuori da Napolitano con un golpe; su Gheddafi avevo ragione io; Renzi non conta nulla in Europa; sarò il federatore di un centrodestra vincente. Sulle candidature serve cautela, ci giochiamo molto".
Dunque cosa fare? Non lo sa ancora, ma almeno l'analisi è corretta. Probabilmente il  nome sarà della "società civile" e un outsider, per evitare che si faccia nemici prima del tempo, come potrebbe accadere per un altro eventuale simil Marchini.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]