Trenord si fa 2.0 come i suoi pendolari: sito, app e tante info

10 febbraio 2016 ore 11:26, Micaela Del Monte
Anche i pendolari sono 2.0 e Trenord se n'è accorto anche grazie all'afflusso di utenti sul proprio sito. Infatti due terzi dei pendolari accede infatti ai servizi digitali da smartphone e tablet, nell'ultimo anno sono stati superati i 18 milioni di accessi, il 25% in più del 2014, di cui 11,5 milioni da mobile. Anche l'applicazione è molto utilizzata. Per Ios e Android è stata scaricata e installata su 200mila dispositivi ed è usata ogni giorno da 20mila utenti. In più i 41 account di direttrice attivi su Twitter per la comunicazione in tempo reale sono seguiti da 35mila utenti.

Sono proprio questi i dati che hanno spinto Trenord a rinnovare il proprio sito mobile e a creare una nuova applicazione. La novità principale sarà che dal 22 febbraio i pendolari potranno acquistare e rinnovare direttamente dal cellulare il proprio abbonamento Trenord ma anche le tessere integrate come Io Viaggio ovunque in Lombardia, l'opzione che prevede l'utilizzo di più mezzi gestiti da società diverse (per esempio treno più pullman o treno e metrò, valido per tutta la Lombardia). In più il sito disponibile sui cellulari è stato migliorato nella consultazione di orari, offre la possibilità di tracciare in diretta un treno come avviene già sull'applicazione e permetterà di acquistare anche i pacchetti "free time", le offerte speciali per raggiungere destinazioni di svago come i laghi e la montagna oppure una città abbinata alla visita con mostre, promozioni che entro l'estate diventeranno una cinquantina. Il nuovo sito per i cellulari è una risposta alle esigenze dei clienti, sempre più giovani. L'applicazione, progettata dal Politecnico di Milano e chiamata Trenord@lab, permetterà finalmente uno scambio diretto tra viaggiatore e azienda. Tramite l'app infatti si potrà ad esempio segnalare a Trenord ritardi e disservizi e ricevere una risposta.
Trenord si fa 2.0 come i suoi pendolari: sito, app e tante info
L'azienda dunque punta a variegare  la propria offerta. Il 2015 in Lombardia ha visto anche crescere i clienti che scelgono il treno come mezzo di trasporto nel tempo libero - nei fine settimana e nei festivi - alla scoperta delle bellezze del territorio e di un turismo sostenibile. Se nel 2015 il numero delle persone che nei giorni feriali si spostano con Trenord è cresciuto fino a raggiungere quota 713mila, il dato per il sabato e i festivi è aumentato del 9 per cento: "Sono tendenze che Trenord vuole intercettare e valorizzare dando vita in Lombardia a un progetto di turismo sostenibile integrato con il territorio", ha spiegato l'amministratore delegato dell'azienda, Cinzia Farisè. L'assessore regionale ai Trasporti, Alessandro Sorte, ha fatto invece un paragone: "Il rapporto 2015 di Legambiente ha confermato che tutto il sud Italia messo insieme non offre lo stesso numero di treni al chilometro che garantisce invece la sola Lombardia: oggi - ha aggiunto Sorte - ogni giorno i nostri treni trasportano oltre 714mila pendolari. Il nostro servizio è
cresciuto del 30 per cento negli ultimi 5 anni, nonostante i pesantissimi tagli dello Stato, mentre diminuisce costantemente in tutto il resto del Paese".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]