Calcio e giustizia, Lotito indagato per tentata estorsione: in atto la perquisizione

10 giugno 2015, Micaela Del Monte
Calcio e giustizia, Lotito indagato per tentata estorsione: in atto la perquisizione
Ancora problemi per Claudio Lotito.


Il patron biancoceleste sarebbe indagato dalla Procura di Napoli per tentata estorsione. L'inchiesta è nata dopo che il direttore generale dell'Ischia Calcio Pino Iodice ha consegnato la registrazione di una telefonata con il presidente della Lazio e consigliere Figc

In quelle conversazioni il patron della Lazio avrebbe commentato il ruolo del presidente della Lega Serie A Mario Beretta ("Conta zero") e si sarebbe detto preoccupato per la promozione (poi effettivamente avvenuta) del Carpi in Serie A ("Ho detto ad Abodi che se mi porta squadre che non valgono un c... tra due o tre anni non c'abbiamo più una lira"). 

Iodice rivelò poi di avere altri audio "che attestano come Claudio Lotito mi abbia minacciato, in caso di mancato appoggio all'attuale governance, di togliere i finanziamenti che ci spettano": tali audio sono stati consegnati alla Procura di Napoli ma mai consegnati ai media. 

L'indagine riguarderebbe Claudio Lotito nella qualità di presidente della Salernitana, ed è quindi una costola di quella sulla Lega Pro.

L'inchiesta è condotta dai pm di Napoli Vincenzo D'Onofrio, Vincenzo Ranieri, Stefano Capuano e Danilo De Simone ed è coordinata dal procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli.

Al momento la polizia giudiziaria starebbe perquisendo la sede della Federcalcio in via Allegri, ma Lotito non si trovava nel suo ufficio in federazione nel momento in cui è cominciata la perquisizione.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]