Maratona "Non è la Rai" per festeggiare i 25 anni. Le ragazze diventate "famose"

10 giugno 2016 ore 21:47, Andrea Barcariol
E' un programma cult che ha fatto sognare milioni di adolescenti. Domenica 12 giugno, per festeggiare i 25 anni di 'Non è la Rai', Mediaset Extra proporrà una maratona tv di 16 ore, dalle 10.30 e fino a notte fonda, mentre in seconda serata verranno trasmessi due speciali che ripercorrono la storia dello show con highlights ed interviste alle protagoniste e l’uno contro tutti di Ambra al 'Maurizio Costanzo Show' del 1997. La prima stagione fu condotta da Enrica Bonaccorti, la seconda da Paolo Bonolis e le ultime due da Ambra Angiolini, allora 17enne. Dopo una partenza in sordina, il programma conquistò sempre più pubblico, diventando popolarissimo tra gli adolescenti. In molti addirittura si presentavano di prima mattina di fronte agli studi al Palatino, per aspettare l'ingresso e l'uscita delle ragazze, alcune divenute popolarissime nel giro di un paio di stagioni.
«I ragazzi ci aspettavano fuori, servivano le guardie del corpo per entrare nel palazzo, ti seguivano per strada. Un delirio, davvero. Io non ero abituata a un successo così grande: è stata una esposizione improvvisa e violenta, imbarazzante anche». - racconta Antonella Elia in un'intervista a Il Giornale.

Maratona 'Non è la Rai' per festeggiare i 25 anni. Le ragazze diventate 'famose'
Non è la Rai divenne un fenomeno sociale, di costume e di spettacolo, una vera e propria palestra, quella creata da Gianni Boncompagni e Irene Ghergo, per tante future attrici, showgirl, conduttrici della tv: Ambra Angiolini, Claudia Gerini, Romina Mondello, Sabrina Impacciatore, Lucia Ocone, Nicole Grimaudo, Antonella Mosetti, Alessia Mancini, Alessia Merz, Miriana Trevisan, Laura Freddi, Yvonne Sciò, Antonella Elia, Veronika Logan e Maria Monsè.
«Quanti programmi, dopo 25 anni, sono ricordati ancora con così tanto successo? La gente ancora mi ferma per strada e mi dice: “Sono cresciuto con te, ti volevo così bene”. Ricevevamo migliaia di lettere, casse intere, passavo le domeniche a leggerle». - sottolinea Antonella Elia, ora 52enne.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]