Emilia Romagna, al voto il 9 novembre. Pd diviso sulle primarie

10 luglio 2014 ore 17:02, intelligo
Emilia Romagna, al voto il 9 novembre. Pd diviso sulle primarie
Non è ancora ufficiale ma la data potrebbe essere proprio quella del 9 novembre.
Una data che deciderà il dopo-Errani alla luce delle dimissioni rassegnate dal governatore Pd dopo la condanna in Appello a un anno. L’ufficialità delle dimissioni ci sarà entro la prossima settimana dopo i tre giorni in cui il consiglio regionale dovrà votare i provvedimenti più urgenti: assestamento di bilancio e programmazione dei fondi europei in primis. Ma la partita politica che si apre ora è tutta interna al Pd, perché se il premier sostiene lo strumento delle primarie non tutti nel suo partito – specie in Emilia Romagna. Non è un caso se Stefano Bonaccin, segretario regionale dei dem, dice che “nessuno deve temere le primarie, che sono nel Dna del Pd e regolate dallo Statuto” e ricorda che anche in Emilia Romagna “le abbiamo fatte in tante occasioni, sia interne per scegliere i segretari di partito ai vari livelli, sia di coalizione per scegliere invece i candidati a sindaco in tanti Comuni”. Altrimenti, “di fronte a più candidature si fanno le primarie, senza remore”. Infine manda un messaggio ai riottosi: “Non ho dubbi che sapremo discutere serenamente e seriamente, come si aspettano peraltro da noi gli elettori”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]