Intervento speciale timo-tiroide: Siena opera col robot

10 luglio 2015, intelligo
Sono bastate sei ore per scrivere la storia. 

Intervento speciale timo-tiroide: Siena opera col robot
Di solito gli interventi connessi con l'asportazione della tiroide e del timo prevedono lunghe sessioni chirurgiche (spesso estremamente dolorose ed invasive), con degenze non certo brevi. 

Dall'ospedale Scotte di Siena giunge in queste ore la notizia di un intervento congiunto, effettuato grazie all'ausilio di un micro-robot, in grado di rivoluzionare completamente l'approccio alle problematiche derivanti dal malfunzionamento ghiandolare.

La tecnica micro-invasiva ha consentito ai chirurghi dello Scotte l'asportazione di entrambe le ghiandole nel corso di un intervento durato appena sei ore.

Grazie a minuscoli fori in corrispondenza dell'ascella e della zona sottostante al capezzolo si è potuto procedere con l'esportazione di timo e tiroide, senza rendere necessaria la rottura, totale o parziale, dello sterno, a volte imposta dalla necessità di intervenire sul timo.

I chirurghi dello Scotte hanno potuto annunciare il pieno successo del loro intervento, frutto di un lungo lavoro di ricerca che ha visto l'Uoc di chirurgia toracica dell'azienda ospedaliero universitaria di Siena, diretta da Giuseppe Gotti e il direttore dell'otorinolaringoiatria dell'ospedale di Arezzo, Pierguido Ciabatti lavorare in sinergia per ottenere questo grande risultato. 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]