La Grecia è salva? Numeri contro numeri tra Tsipras e l'Eurogruppo

10 luglio 2015, Luca Lippi
La Grecia è salva? Numeri contro numeri tra Tsipras e l'Eurogruppo
Tsipras ha partorito la “sua” proposta da sottoporre al parlamento greco.

La consistenza della manovra è la seguente (in sintesi): aumento dell'Iva per i ristoranti (ma gli hotel restano al 13% e pure l'elettricità al 6%), sparisce lo sconto del 30% alle isole, salgono le imposte societarie dal 26 al 28% per un gettito addizionale di 130 milioni di euro (sparisce la richiesta di tassare del 12% i profitti aziendali superiori a 500 milioni) , verranno penalizzate le baby-pensioni e si andrà in pensione a 67 anni dal 2022, ripartono le privatizzazioni di porti e aeroporti regionali. Aumenta la fiscalità sugli armatori con un aumento della imposta sul tonnellaggio.

Tutto bene, ma allora una domanda sorge spontanea: se la proposta di Juncker valeva 8 miliardi di euro e non andava bene, perché quella di Tsipras (che vale 13 miliardi) dovrebbe andare bene al popolo greco? Per sillogismo, che senso ha avuto il referendum?

Possiamo ignorare le domande, non è il momento di fare polemiche. Il ragionamento di base rimane che la Grecia è fallita e resterà in una situazione complessa per diversi anni ancora, tuttavia si intravede una “lieve” incoerenza a trovarsi con un progetto peggiore di quello proposto dalla comunità finanziaria. A questo punto è logico ipotizzare che la richiesta di Tsipras (il ricatto) è un prestito di 53 miliardi di euro in tre anni (fonte ekathimerini.com). Così tutto avrebbe in apparenza un senso.

Il piano sarà sottoposto all’attenzione del consiglio dei 28 (ministri delle Finanze dell’Eurozona) in programma domenica. E’ una pura formalità date le cifre in discussione, meno formale potrebbe essere la fiducia da parte della Merkel che ormai è al “muro contro muro” (sembra lavori per Putin), è ufficialmente fuori controllo.

Una conclusione è certa, non è stata la Democrazia a vincere, ma in Economia (e soprattutto nel nuovo modo di esercitare la politica) conta poco. 

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]