Michele Emiliano colpito con un calcio a Taranto

10 luglio 2015, intelligo
"Non me ne sono accorto". Così Michele Emiliano, neo governatore della Puglia, ha minimizzato l'aggressione subita quest'oggi davanti alla sede della Provincia di Taranto. 

Michele Emiliano colpito con un calcio a Taranto
Arrivato davanti alla Provincia in orario, Emiliano era atteso da qualche decina di persone divise tra sostenitori e contestatori. Questi ultimi protestavano gridando "lavoro, lavoro", fin quando un uomo ha aggredito il presidente della Regione tentando di dargli un calcio. 

L'uomo è stato subito bloccato dalle forze dell'ordine, mentre per Emiliano non ci sono state conseguenze. 

Diversi gli striscioni esposti dai manifestanti: 'Emiliano, ora prima di tutto il lavoro', 'L'altoforno che uccide va fermato, il lavoro operaio va tutelato', 'Ilva di Riva, Ilva di Stato: operai ammazzati cittadini inquinati'.

In queste ore la Giunta, nella sala del Consiglio provinciale, è a lavoro con le audizioni di 38 fra associazioni, parti sociali e rappresentanti istituzionali, tra i quali l'Arpa, la Camera di commercio, l'Università, i sindacati, gli Ordini, le associazioni datoriali e dei commercianti, le associazioni di volontariato e ambientaliste e delegazioni di lavoratori di aziende in crisi.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]