Basilicagoiano, ucciso a badilate nel silenzio dei vicini. Il figlio di 6 anni ora è orfano

10 maggio 2016 ore 10:27, Lucia Bigozzi
Ucciso a colpi di badile. Urla strazianti e una morte lenta, atroce, una lunga agonia. E’ morto così un 32enne extracomunitario a Basilicagoiano, in provincia di Parma. Ma c’è un dramma nel dramma: l’uomo è padre di un bimbo di sei anni che ha già perso la madre, un anno fa. Adesso il bambino è rimasto orfano di entrambi i genitori. La madre, tra l’altro, era molto conosciuta nel paese perché per molti anni è stata la postina di tutti gli abitanti. La sua morte aveva già destato scalpore nella piccola comunità dove tutti si conoscono, anche per le modalità che l’hanno portata alla morte: un pauroso incidente stradale. 
Ancora da chiarire la dinamica dell’accaduto sulla quale stanno indagando i carabinieri che hanno eseguito i rilievi di legge e i sopralluoghi nella zona dove è stato ritrovato il corpo senza vita del giovane uomo. 

Basilicagoiano, ucciso a badilate nel silenzio dei vicini. Il figlio di 6 anni ora è orfano
L’area in cui si è consumato il delitto, è una casa in via Castello.
Sono stati alcuni vicini di casa a sentire le urla strazianti dell’uomo, ma secondo quanto si è appreso, sono in molti a preferire il silenzio perché preoccupati per l’insicurezza che percepiscono, legata a episodi di criminalità. Silenzio, dunque, come scudo per non trovarsi nei guai. Ma se ci pensiamo un attimo è un fenomeno già di per sé inquietante, soprattutto se nello stesso attimo in cui si fa finta di non vedere e sentire, quell’uomo sta morendo a colpi di badile. E’ anche questo uno spaccato del mondo e del tempo in cui viviamo. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]