Di Aids si continua a morire: sesso a rischio tra i giovani. Allarme di Convivio

10 maggio 2016 ore 11:03, Lucia Bigozzi
L’Aids c’è e non è stata ancora vinta del tutto. Certo, sono stati fatti passi da gigante nella ricerca e nella cura del malati da quando l’Hiv esplose come una delle moderne “epidemie”. Ma dopo molti anni, campagne di sensibilizzazione, film, libri, post sui social, i numeri danno un quadro ancora allarmante della situazione. Insomma chi è convinto che Aids e Hiv non esistano più, deve ricredersi sulla base dell’ultima rilevazione, in base alla quale in Italia sono oltre 94mila i casi diagnosticati mentre i nuovi casi sono pari a 4mila all’anno. In dettaglio: la fascia più colpita è quella che va dai 25 e i 29 anni, con una quota del 40% (in aumento) tra i giovani eterosessuali. Sul versante della sieropositività è la Lombardia la regione col più alto tasso di persone sieropositive: 20mila. Andrea Gori, direttore dell’unità operativa Malattie infettive dell’azienda ospedaliera San Gerardo di Monza, non ci gira intorno quando dice che l’Aids continua a colpire nel silenzio. Sottolineatura declinata nel corso della presentazione dell’edizione 2016 di Convivio. Il punto, per Franca Sozzani, direttore di Vogue Italia, che è intervenuta alla conferenza stampa di presentazione è “suscitare interesse sulla malattia, e allora il claim della campagna di Convivio L’Aids è di moda?, che tanto ha fatto scalpore è un modo per affrontare il problema, per urlare al mondo intero che non si può far finta di niente, perché la malattia sta continuando a proliferare nell’indifferenza comune, nella speranza che questa moda, intesa come fenomeno passeggero, che si sta diffondendo tra i giovani, passi presto e non si trasformi mai in una tendenza”.

Di Aids si continua a morire: sesso a rischio tra i giovani. Allarme di Convivio
Giunto alla sua 26esima edizione, Convivio ad oggi è un punto di riferimento importante sul versante della raccolta fondi destinati alla ricerca; basti pensare che negli ultimi due anni i fondi messi a disposizione dei ricercatori,
hanno consentito di finanziare e sostenere anche la sezione, non meno importante delle borse di studio per la formazione di chi fa ricerca, con la pubblicazione di decine di articoli scientifici. E non è una coincidenza che quest’anno a Milano, proprio in concomitanza con Convivio, si tiene l’Icar, Italian Conference of Aids and Antiviral Research. L’appuntamento è dall’8 al 12 giugno, al Padiglione 0, Gate 3 di FieraMilanoCity, dove le griffe più famose e celebrate del mondo della moda e della bellezza ma anche del design lavoreranno insieme per una grande kermesse benefica. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]