Migranti, Abbate: "Una ragazza afro-tirolese ci pulirà da anziani"

10 maggio 2016 ore 14:50, Lucia Bigozzi
“Controlli negli hotspot dei migranti in Italia e Grecia a caccia di terroristi islamici infiltrati? Nulla è sotto controllo”. Parte da qui l’analisi irriverente di Fulvio Abbate, scrittore, che nella conversazione con Intelligonews ragiona tra migranti, calo demografico secondo la ricetta tedesca della ministra Walka e il nuovo schema di famiglia e società “flessibili” evocati dalla ministra Giannini che sogna il modello tedesco e quello americano. Il tutto sull’asse Roma-Berlino. 

Controlli negli hotspot dei migranti in Italia e Grecia a caccia di terroristi islamici infiltrati. Ma non ci avevano detto che era tutto sotto controllo?

"Nulla è sotto controllo, se noi sappiamo che verso di noi marcia come nel Risiko “l’armata verde”, li riconosciamo araldicamente. Ma in una guerra non convenzionale come quella terroristica possono anche mandarci, che ne so, degli anatroccoli che sputano antrace che l’Isis potrebbe – ipotizziamo – potrebbe avere addestrato in un campo paramilitare. Quindi nulla è sotto controllo, nè mai potrebbe esserlo". 

Migranti, Abbate: 'Una ragazza afro-tirolese ci pulirà da anziani'
Il calo demografico si fronteggia con i migranti dice la ministra tedesca Wanka nel faccia a faccia col ministro Giannini che evoca un modello di società e di famiglia che cambieranno, guardando al modello tedesco e americano. Siamo sicuri che sia la scelta giusta?

"Se ho capito bene: tra qualche anno molti di noi, me compreso, avranno l’Alzheimer. Chi mi pulirà? A me piacerebbe fosse una ragazza bionda e ariana, ma invece temo che sarà una ragazza afro-tirolese. Quindi, la forza lavoro che consentirà a noi di vivere senza stare col pannolone perennemente zuppo, verrà dai Paesi poveri: questo è un dato di fatto". 

E sul nuovo schema di famiglia, qual è la sua valutazione?

"Il Sud arretrato continuerà a illudersi dell’esistenza della famiglia, il resto del mondo finalmente conquisterà il piacere delle confezioni mono-dose, perchè l’equivoco della famiglia come migliore dei mondi possibili sarà stato superato e finalmente potremo stare tutti da soli dentro quelle celle - come si vedevano in Giappone – simili a cuccette monoposto. Il Sud arretrato continuerà a ritenere che la famiglia col ritratto di Padre Pio incollato al capezzale sia, invece, il top che si possa immaginare".

Ma in questo mutamento quasi paradigmatico, antropologico della famiglia che viene evocato, non sarà anche un po' colpa della sinistra che, ad esempio, sta enfatizzando i matrimoni gay e sembra meno sensibile a misure di welfare per la famiglia naturale che genera figli?

"La sinistra non esiste più, non la si riesce a percepire come una forza presente nelle cose e nel contesto della società. Noi abbiamo diritto  - per usare una vecchia immagine – di dire sì al pane e sì alle rose; quindi se io desidero degli ammortizzatori sociali e insieme esser fr…o, una società avanzata mi deve consentire sia la mafalda che è un pane siciliano, sia la voglia di frocitudine". 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]