Il Milan ai cinesi, Fininvest in trattativa esclusiva: la resa (forse) di Berlusconi

10 maggio 2016 ore 17:16, Americo Mascarucci
E’ ufficiale, da oggi il Milan "parla cinese".
Il consiglio d'amministrazione straordinario di Fininvest ha infatti dato avvio alla trattativa con il consorzio cinese interessato a rilevare il 70% del pacchetto azionario anche se parlare di accordo forse è ancora troppo presto. Ci vorrà almeno un mese prima che la cessione vada in porto
Stavolta non si tratta di indiscrezioni ma di una notizia certa confermata dalla Fininvest con tanto di comunicato stampa:
"Fininvest – si legge in una nota  - ha raggiunto un accordo per un periodo di esclusiva con un gruppo di investitori cinesi relativo alla cessione di una quota dell'Ac Milan. È stato contemporaneamente sottoscritto un promemoria d'intesa, partendo dal quale si darà il via ad un approfondimento della trattativa. Il periodo in esclusiva è stato definito in modo da risultare compatibile con la complessità delle tematiche da discutere, le esigenze della società e gli appuntamenti previsti dal calendario delle attività calcistiche".
 Fin qui la nota ufficiale.

Il Milan ai cinesi, Fininvest in trattativa esclusiva: la resa (forse) di Berlusconi
Silvio Berlusconi alla fine dunque si è convinto e ha accettato di aprire le porte ai cinesi. 
Era lui infatti il principale oppositore di una trattativa che trovava invece favorevoli i dirigenti rossoneri compresi i figli dell’ex Cavaliere. 
Berlusconi avrebbe cercato inutilmente una cordata italiana che però non si è fatta avanti. Il pater familias oggi tuttavia non ha partecipato, dopo aver dato il proprio assenso alla trattativa, alla riunione del consiglio di amministrazione dove era invece presente personalmente Marina Berlusconi e in collegamento telefonico anche la sorella minore Barbara. 
I termini dell'accordo dovrebbero prevedere la cessione immediata del 70% del pacchetto azionario rossonero e quella del restante 30% nel giro di un anno.
Tuttavia Fininvest avrà ancora un mese di tempo per poter ripensare la scelta anche se ormai il percorso sembra avviato. Ma Berlusconi senior è imprevedibile e non è da escludere che da parte sua possa esserci il colpo di coda. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]