Strappa i testicoli al marito, "non mi aiuta in casa". La nuova Lorena Bobbit è in Romania

10 marzo 2016 ore 19:08, Adriano Scianca
Strappa i testicoli al marito, 'non mi aiuta in casa'. La nuova Lorena Bobbit è in Romania
Forse Marinela Benea è destinata a diventare la nuova Lorena Bobbit, la donna che entrò nell'immaginario degli anni '90 per aver tagliato il pene al marito mentre dormiva. Accadeva in America, mentre Marinela ha agito in Romania: si tratta di una donna romena di 40 anni che ha aggredito brutalmente il marito Ionel Popa, 39 anni, nel villaggio di Dragomiresti, in Romania. In seguito a una violenta discussione la donna ha strappato i testicoli del coniuge procurandogli gravi ferite. La donna sarebbe stata ignorata e maltrattata dal marito. Un uomo che, secondo quanto lei stessa avrebbe raccontato ai medici e alla polizia per giustificare il suo gesto, le avrebbe urlato contro dopo che lei gli aveva chiesto di aiutarla nei lavori domestici. “Quel giorno – ha detto la donna – era tornato a casa ubriaco e io ho evitato di discutere. La mattina dopo gli ho chiesto di aiutarmi con le faccende e lui mi ha urlato contro dicendo che non avevo il diritto di dargli degli ordini”. A quel punto la donna avrebbe aggredito il marito strappandogli i testicoli. 

“Gli ho detto che non era un uomo – ha raccontato la donna – e gli ho strappato i testicoli. Poi ho pensato che con un po’ di ghiaccio la cosa si sarebbe aggiustata e invece lui ha insistito per chiamare l’ambulanza”. Con la polizia la donna ha tentato di giustificarsi anche dicendo di non sapere di “avere quella forza”. Il marito, dal canto suo, ha dichiarato che la moglie lo avrebbe aggredito perché lui non le aveva portato i fiori per la festa della donna. La vicenda, come detto, ricorda da vicino il caso Bobbit. La sera del 23 giugno 1993, Lorena Bobbit tagliò il pene del marito mentre dormiva nella loro casa di Manassas, in Virginia. Poi prese l'auto e lanciò la parte del corpo amputata fuori dal finestrino. La polizia lo cercò accuratamente, lo trovò e fu ricucito chirurgicamente. Nelle prime dichiarazioni alla polizia la donna spiegò che aveva tagliato il pene perché suo marito “arriva all'orgasmo senza aspettarmi. È egoista”, anche se successivamente giocò la carta delle violenze e delle molestie.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]