"Ave Cesare!": arriva il nuovo film dei fratelli Coen (con 10 anni di ritardo)

10 marzo 2016 ore 19:47, Adriano Scianca
'Ave Cesare!': arriva il nuovo film dei fratelli Coen (con 10 anni di ritardo)
Un film che parla di tanti film, un omaggio del cinema al cinema, sia pur con qualche stoccata satirica. Esce oggi nelle sale italiane “Ave Cesare!”, il nuovo film di Ethan e Joel Coen ambientato nella Hollywood degli anni '50, quando il mondo dorato delle star viveva il suo apice. Per rappresentare in chiaroscuro il mondo del cinema, soprattutto in cià che avviene dietro lo schermo, i fratelli Coen ci mostrano la vita del dietro le quinte negli studios dell'immaginaria casa di produzione Capitol Pictures. Protagonista è Eddie Mannix (Josh Brolin), il “fixer” dello studio, ovvero io factotum, un po' pr, un po' scagnozzo. Insomma, colui che deve togliere le castagne dal fuoco. Il personaggio è ispirato dal vero fixer anni '50 Eddie Mannix e de Howard Strickling, che aveva le stesse mansioni per la MGM. 

Il “fixer” aveva il compito di far sì che il marcio di Hollywood, o comunque ciò che avrebbe disorientato il pubblico, non diventasse di pubblico dominio: riportare a casa un attore sbronzo pagando il conto e i soldi per il disturbo nel locale che aveva appena distrutto, oppure convincere a sposarsi un attore gay per rispettare le apparenze. Attorno a Mannix orbitano tanti personaggi, ognuno con i suoi vizi, problemi o manie. C'è lo scontento regista Laurence Laurentz (Ralph Fiennes) che vuole sbarazzarsi della star del western Hobie Doyle (Alden Ehrenreich) per il suo prossimo sofisticato lavoro prodotto dalla Capitol, ci sono i problemi personali della diva DeeAnna Moran (Scarlett Johansson) e poi c'è il rapimento di Baird Whitlock (George Clooney ), scomparso nel bel mezzo della produzione del peplum, “Ave, Cesare! - Hail, Caesar!”. L'idea della pellicola non è recente: i fratelli Coen ce l'hanno in mente da 10 anni. Dallo stesso periodo c'è l'ok di Clooney. “Se avessimo aspettato oltre, tutte le persone che volevamo coinvolgere nel progetto sarebbero state troppo vecchie per i loro ruoli”.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]