Morte della neonata Nicole, 4 medici a processo: genitori insoddisfatti

10 novembre 2016 ore 12:20, Americo Mascarucci
Novità nell'indagine per la morte della piccola Nicole nella clinica Gibiino 
Il Gup del Tribunale di Catania ha rinviato a giudizio una ginecologa, un neonatologo e un anestesista con l'accusa di omicidio colposo e un' ostetrica per false attestazioni. 
Archiviata invece la posizione del direttore sanitario della struttura
La piccola Nicole, neonata siciliana è morta in ambulanza mentre veniva condotta in direzione dell’ospedale di Ragusa, 
Nel procedimento si sono costituiti parte civile l'assessorato regionale alla Salute, i genitori, i nonni, bisnonni e gli zii della bambina, l'associazione Codacons e anche la casa di cura, che sarà nel processo anche col ruolo di responsabile civile. 
La prima udienza del processo sarà il 16 marzo 2017.
Le indagini della squadra mobile della Questura e della sezione Polizia giudiziaria sono state coordinate dalla Procura distrettuale di Catania che nel corso della udienze ha ribadito l'estraneità di strutture esterne alla clinica nell'inchiesta. 

Morte della neonata Nicole, 4 medici a processo: genitori insoddisfatti
I genitori della neonata si dicono però soddisfatti a metà. 
"Noi – commenta la mamma a Cataniatoday – speravamo che tutti venissero rinviati a giudizio. Questa mattina ho dovuto ascoltare cose assurde da parte degli avvocati dei medici".
Complessivamente gli indagati erano 50 ma in 6 sono stati ammessi al rito abbreviato e per loro è stata fissata un'altra udienza a dicembre. 
"Mia figlia è deceduta in clinica" ha detto la donna che ha affermato di non aver neppure potuto abbracciare la neonata prima del decesso né di averla sentita piangere. 
La casa di cura Gibiino, assistita dal penalista Tommaso Tamburino, è nel procedimento con un doppio ruolo: parte civile e responsabile civile. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]