L'Italia trema ancora: scosse da nord a sud tra Liguria e Monti Sibillini

10 ottobre 2016 ore 11:11, Micaela Del Monte
L'Italia continua a tremare da nord a sud. Tra ieri e oggi infatti si sono verificate diverse scosse tra la Liguria e le terre già colpite dal terremoto del 24 agosto. Nella serata di ieri sono state due le scosse di terremoto che si sono verificate nel Mar Ligure a poca distanza di tempo e luogo l’una dall’altra. La prima alle 23.19 con magnitudo 2.3 cui ne ha fatto seguito alle 23.37 una seconda di magnitudo 3.1.  
 
L'Italia trema ancora: scosse da nord a sud tra Liguria e Monti Sibillini
I terremoti sono stati avvertiti in alcune località della costa nelle province di Imperia e Savona. Non si sono registrati danni a persone e cose. Accertamenti in corso sul moto ondoso che comunque non ha portato a evidenti ripercussioni lungo le spiagge e le scogliere del ponente ligure. L’epicentro dei due terremoti è stato registrato dai sismografi ad una profondità tra i 10 e i 20 chilometri. Le scosse sono avvenute nello stesso tratto di mare ad una distanza dalla costa stimata tra i 40 e i 50 chilometri. 
 
Per quanto riguarda invece il centro Italia una serie di scosse di terremoto, le più forti di magnitudo 3.9 e 3.6, registrate nel Reatino tra sabato pomeriggio e domenica mattina sono state avvertite anche in Abruzzo, in particolare nel Teramano. Alle 20:11 di ieri ancora una scossa, percepita sino a Foligno, di 3.9 gradi, a 11 km di profondità, con epicentro tra Arquata del Tronto e Norcia. Poche ore fa, alle 6.34, ennesima replica, a pochi chilometri da Norcia. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]