Sangue a Gerusalemme, palestinese spara in strada: 2 morti e Hamas festeggia

10 ottobre 2016 ore 15:48, Americo Mascarucci
Ancora sangue in Israele, un altro attentato terroristico, un’Infifada senza fine. 
Due persone sono morte in un attenato nelle vicinanze del Comando della polizia israeliana a Gerusalemme. 
L’assalitore, poi ucciso dalle forze di polizia, é un palestinese di 39 anni, che risiedeva nella parte est della città. 
L’uomo ha aperto il fuoco da un auto in corsa in tre punti, contro alcune persone che aspettavano ad una fermata del tram, un’automobilista ad un incrocio, ed infine contro gli agenti di polizia. 
L'assalitore ha proseguito la sua corsa e ha raggiunto il vicino rione palestinese di Sheikh Jarrah, dove è stato intercettato e colpito da agenti della polizia israeliana che lo hanno ucciso. 
Due persone, una anziana e un uomo,sono morte dopo il ricovero in ospedale

Sangue a Gerusalemme, palestinese spara in strada: 2 morti e Hamas festeggia
Hamas festeggia l'attentato.
"Questo attacco dimostra che nel suo secondo anno la Intifada al-Aqsa si sviluppa e si rafforza" commenta  Ibrahim Madhun, un opinionista del giornale di Hamas 'Falastin'. 
L'attentato è avvenuto nei pressi del comando della polizia israeliana. 
L'uomo militava nel Morabitun, un movimento di attivisti islamici messo fuori legge un anno fa dalle autorità israeliane. 
220 palestinesi sono morti in azioni violente in Cisgiordania, Gerusalemme Est e nella Striscia di Gaza.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]