Pescara, nel fiume scarica la fogna: colpa della pompa

11 aprile 2016 ore 11:26, Americo Mascarucci
A Pescara è black out per la pompa di sollevamento e le fogne finiscono di nuovo nel fiume omonimo: inattivo l’impianto che conduce le acque reflue al depuratore.
Intorno alle ore 4:30 di questa mattina, un guasto sulla linea Enel che alimenta l’impianto di sollevamento IS4, quello che conduce le acque reflue al depuratore correndo sul lato sud del fiume, all'altezza del ponte della Libertà, ha determinato uno sversamento delle fognature nel fiume Pescara, in corrispondenza del sollevamento denominato “Camuzzi”, che è iniziato intorno alle ore 7:30. 

"Siamo venuti a conoscenza stamane di un'interruzione della linea elettrica che alimenta l’impianto di sollevamento IS4 delle acque reflue, lato sud del fiume all'altezza del ponte della Libertà e verso il depuratore in corrispondenza del sollevamento denominato 'Camuzzi'. Lo abbiamo appreso in via informale e in attesa della comunicazione ufficiale del guasto all'impianto elettrico da parte dell’Enel, ci siamo mossi per acquisire ulteriori informazioni e sollecitare interventi per il ripristino della situazione, in quanto il guasto sta determinando uno sversamento dei reflui nel fiume dalle ore 7,30 di stamane. L’Aca ci ha comunicato per le vie brevi che la criticità sarà superata entro un’ora attraverso l’utilizzo di un gruppo elettrogeno che rimetterà in moto la pompa, mentre l’Enel ha assicurato la riparazione del guasto in mattinata". Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio stampa del Comune di Pescara. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 09, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. 
L'Aterno-Pescara (Aternus in latino) è il fiume più lungo d'Abruzzo e il maggiore per estensione di bacino (3.190 km²) fra quelli che sfociano nell'Adriatico a sud del Reno.
Pescara, nel fiume scarica la fogna: colpa della pompa
Nasce come Aterno sui Monti della Laga, nei pressi di Montereale (AQ), e si sviluppa prevalentemente tra la provincia dell'Aquila e quella di Pescara, toccando in minima parte anche la provincia di Chieti[1][2]; nei pressi di Popoli (PE) si unisce al fiume Pescara e sfocia nel mare Adriatico nell'omonima città.
L'Aterno-Pescara scorre per 152 km attraversando l'Abruzzo appenninico da ovest a est e toccando alcuni dei principali centri della regione, tra cui lo stesso capoluogo. In realtà la lunghezza effettiva è di 145 km ma viene generalmente compreso anche il breve tratto del Pescara dalle sorgenti nell'omonima riserva presso Popoli (PE) sino all'unione con l'Aterno.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]