Il Lato Oscuro del piccolo Anakin: da Star Wars all'ospedale psichiatrico

11 aprile 2016 ore 12:56, Micaela Del Monte
Per molti è stato un vero e proprio idolo, Jake Lloyd era solo un bambino quando grazie alla sua interpretazione di Anakin Skywalker nel Episodio I della saga di Star Wars "La minaccia fantasma" ha permesso di riscoprire la maestosa creazione di George Lucas ad una nuova generazione di appassionati. 

Ora Lloyd è diventato un uomo e come il suo personaggio è passato al lato oscuro. All’epoca aveva dieci anni e il film gli diede fama planetaria, anche se dalle sue interviste successive sembra proprio che non siano state tutte rose e fiori e che questo successo sia stato difficile da gestire tanto da portarlo ad abbandonare la carriera di attore nel 2001, a pochissimi anni di distanza dalla fine della saga prequel che non ebbe al momento molto successo. 

Arrestato nel giugno dello scorso anno, l’ex attore Jake Lloyd dopo 10 mesi di detenzione è stato trasferito in una struttura psichiatrica. "Le autorità sono giunti alla conclusione che avesse bisogno più di aiuto che di una punizione, soffrendo di schizofrenia”, ha riferito la madre di Lloyd, specificando di avere parlato con il figlio la scorsa settimana e di aver già notato un miglioramento. Lloyd, che guidava senza patente, fu ammanettato dopo essersi schiantato contro una recinzione e alcuni alberi . A riportare la notizia è stato il sito TMZ che ha raccontato le vicende dell'ex Anakin. Secondo il sito infatti Jake sarebbe "impazzito" dopo essere stato vittima di prese in giro dei compagni di classe quando era ancora bambino, tanto che distrusse tutti i suoi giocattoli di Star Wars. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]