Tangenti, Penati assolto: era "Sistema Sesto" o macchina del fango?

11 dicembre 2015 ore 8:27, Adriano Scianca
Tangenti, Penati assolto: era 'Sistema Sesto' o macchina del fango?
Assolto con formula piena, “perché il fatto non sussiste”. Finisce qui (anche se il pm ha annunciato che potrebbe fare ricorso in appello) il calvario di Filippo Penati, ex presidente della Provincia di Milano ed ex sindaco di Sesto San Giovanni, accusato di essere la figura di spicco in un sistema criminale e corruttivo ribattezzato “Sistema Sesto”. Dopo quattro anni e mezzo di indagine e tre di processo, l'esponente del Pd, altri 9 imputati e la società Codelfa sono stati dichiarati non colpevoli. Penati era accusato di aver incassato denaro dall'imprenditore Piero Di Caterina e di averlo poi favorito nella vicenda Sitam, il Sistema di trasporto pubblico dell'hinterland a nord di Milano. Per questa e altre accuse, il tribunale ha stabilito che non c'è stata né corruzione, né finanziamento illecito alla politica. “Con questa sentenza si è messa fine ad un’ingiustizia durata quattro anni e mezzo”, ha dichiarato Penati, che ha aggiunto: “Esce pulita la mia immagine di amministratore ed è stata restituita la mia onorabilità. In questi quattro anni e mezzo ho soltanto avuto a cuore di ristabilire, davanti all’opinione pubblica, la mia onorabilità”. L’ex capo della segreteria di Bersani ha precisato di non essere un “corrotto” e di non aver “mai fatto nulla contro la pubblica amministrazione. Sono solo stato vittima di una grande ingiustizia e oggi gioisco”. Penati ha inoltre affermato di essere “estraneo al sistema Sesto, che non esiste. Sulla vicenda Milano-Serravalle - ha proseguito - non ho mai fatto alcun atto illecito. Esce pulita anche la mia immagine di amministratore. È stata una vittoria sofferta”. Tra i primi a commentare la sentenza, Pierluigi Bersani che scrive su Twitter: "Assolto Penati. Io non ho mai dubitato. Ma quanto sono lunghi quattro anni".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]