Quirinale a tutto Presepi: Mattarella "il cattolico" inaugura la mostra

11 dicembre 2015 ore 10:11, Luca Lippi
Quirinale a tutto Presepi: Mattarella 'il cattolico' inaugura la mostra
Quante sono le regioni in Italia? 21 risponderebbero i ragazzi di una scuola primaria alla propria maestra/o, e infatti 21 sono i Presepi che i governatori delle regioni italiane hanno offerto al Presidente della Repubblica per dare origine a una inedita mostra formalmente allestita al Quirinale visitabile da tutti i cittadini fino al 5 gennaio prossimo. I Governatori e il Presidente, probabilmente hanno voluto rispondere con un meta messaggio alle numerose polemiche che sono state sollevate sull'opportunità o meno di celebrare in edifici pubblici il Natale cattolico per non turbare gli ormai numerosi cittadini di altre confessioni religiose; di fatto Mattarella alla presentazione dell’esposizione, presenti tutti i Governatori delle 21 regioni italiane ha detto che i Presepi sono una tradizione italiana e che quindi rappresenta il nostro Paese al di là delle polemiche, sono altresì portatori di un messaggio universale di “pace e fraternità” che deve essere coltivato in nome di un “indispensabile” dialogo tra le fedi. Ogni Governatore, dunque, ha offerto nella disponibilità del Presidente Mattarella un proprio Presepe, spiccano quello in vetro di murano offerto dal Presidente Zaia e uno splendido presepe in corallo e argento d’epoca offerto dal Governatore Crocetta. Il Presidente Mattarella è particolarmente attento alla difesa della tradizione italiana e soprattutto al riavvicinamento dei cittadini alle istituzioni, per questo motivo, nel contesto dell’iniziativa di apertura al pubblico del Quirinale quale casa degli italiani, ha ritenuto importante inserire l’iniziativa dell’esposizione, allo scopo di attrarre nuovi visitatori e soprattutto invitare nuovamente  visitatori considerabili “abituali”. Il Presidente Mattarella dice a proposito dell’iniziativa: “si vuole rappresentare una tradizione così importante e radicata nella nostra gente e nella cultura italiana e al contempo si vuole mostrare la varietà e la ricchezza creativa con cui questa viene vissuta nelle diverse aree del nostro Paese. L'aver raccolto in questa sede i presepi di tutte le Regioni d'Italia simboleggia anche l'unità della nostra nazione, che trae alimento e forza dal complesso delle realtà territoriali che lo caratterizzano”.

Ovviamente il Presidente Mattarella non ha perso l’occasione per puntualizzare alcuni elementi di congiunzione e di distensione necessari e sufficienti per riportare in limiti più accettabili il contrasto ormai fuori controllo degli animi sulla questione delle diversità, discussione che ha abbandonato il binario della compensazione, dell’inclusione e dell’accoglienza per deragliare su quello dell’identificazione di un “fenomeno” radicale fra le consuetudini. Dice Mattarella: “il dialogo tra credenti e non credenti, il dialogo tra fedi e culture diverse rappresenta una condizione indispensabile per costruire un futuro di sviluppo e di pace”, e coglie l’occasione della mostra dei Presepi per sottolineare che: “Presepe esprime un intenso sentimento religioso e trasmette un messaggio di pace e di fraternità universale. Il Natale dei Cristiani non è soltanto una ricorrenza, ma un evento che si rinnova e che richiama l'umanità al senso del proprio rapporto con il mondo e la storia. Proprio la profondità e l'universalità del suo significato hanno reso questi simboli dialoganti con le coscienze, con le fedi, con le culture, con le tradizioni popolari”. La mostra dei Presepi allestita nella sala di Augusto del Quirinale sarà aperta al pubblico i giorni 18, 23, 28 e 29 dicembre e il 4 e il 5 gennaio dalle 10 alle 19. Ingresso gratuito (prenotazioni al call center 06 36967557)

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]