Roma, lite tra clochard nei sotterranei del San Camillo: grave 47enne polacca

11 gennaio 2016 ore 8:29, Micaela Del Monte
Vivevano nei corridoi sotterranei del padiglione “Marchiafava”, all’interno del complesso ospedaliero San Camillo i due clochard che ieri pomeriggio hanno avuto una violenta lite sfociata poi nel tentato omicidio di uno dei due senzatetto. I protagonisti della vicenda sono due polacchi, un uomo di 52 anni e una donna 47enne.

Roma, lite tra clochard nei sotterranei del San Camillo: grave 47enne polacca
I due connazionali avevano trovato nei corridoi dei sotterranei del nosocomio romano un giaciglio di fortuna fin quando non è scoppiata la lite per motivi futili. La donna, percossa ripetutamente, ha riportato alcune fratture ed un’emorragia celebrale per la quale è stata sottoposta ad intervento chirurgico proprio al San Camillo dove è tuttora ricoverata in prognosi riservata. Nelle pomeriggio di ieri personale della polizia di Stato ha eseguito un fermo di indiziato di delitto nei confronti del 52enne con l'accusa di tentato omicidio appunto. 

Accertati i fatti, è stata immediatamente organizzata una “battuta” nella zona al fine di individuare l’aggressore, che è stato rintracciato a Trastevere, alcune ore dopo, da un equipaggio del Reparto Volanti.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]